Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 13 luglio 2024 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

IMPRESE ITALIANE NEL MONDO - TUB - V.PREMIER TAJANI: "GIUSTO RICONOSCIMENTO A MILANO CAPITALE ECONOMICA ED A DIPLOMATICI PER RISULTATO ORMAI INSPERATO....PARTE "STRATEGIA CRESCITA". MIN.NORDIO(GIUSTIZIA) "ABBIAMO FATTO SISTEMA"

(2024-07-01)

"Celebriamo un successo raggiunto attraverso un lavoro di squadra per dimostrare che il nostro Paese -  che rappresenta la seconda manifattura europea, che vanta 4 milioni di piccole e medie imprese -  può e deve essere al centro di una nuova politica industriale di cui ha bisogno l'Europa." ha dichiarato il Vice Premier e Ministro degli Affari Esteri, Antonio Tajani, intervenendo alla cerimonia celebrativa dell'insediamento ufficiale del Tribunale Europeo Unificato dei Brevetti a Milano, sottolineando come l'Europa "abbia bisogno di una politica industriale, rispettosa delle regole, impegnata nella lotta contro il cambiamento climatico ma tenendo sempre presente la questione sociale, quindi, con molto pragmatismo".

Questo presenta certamente un segnale importante per la città di Milano che è la nostra "capitale economica" , per un giusto riconoscimento a questa città, alle sue strutture, alla sua magistratura, ai suoi ordini professionali, alla politica regionale, i parlamentari...." Tajani ha, quindi, ringraziato "tutti i diplomatici che hanno condotto in prima persona la trattativa ottenendo un risultato che all'inizio sembrava insperato, ed invece, è prestigioso. Prestigioso perchè se l'Europa sceglie di venire nel cuore dell'economia europea è una scelta mirata ed europeista. Non dob-biamo dimenticare quanto conta il mercato interno: 220 miliardi di affari per le imprese italiane .

Io credo che anche l'approssimarsi di un'altra riunione del G7 a Reggio Calabria legata proprio all'economia, alle esportazioni dimostra quanto ci sia da fare. Ricordiamo che le esportazioni rappresentano il 37% - quasi il 40% - del nostro PIL. Ed il fatto che sia in Italia il Tribunale rappresenta uno strumento per garantire la competitività del nostro sistema. Se non c'è competitività non c'è crescita e non c'è lavoro e senza lavoro non c'è neanche la libertà.
Ecco, tutelare la proprietà brevettuale significa tutelare tutto il nostro sistema. Penso ai settori chiave della tutela in questo nuovo Tribunale che sono: il farmaceutico, la moda, il design, il sanitario  e l'agroalimentare. Ambiti dove il saper fare italiano è maestro d'innovazione..  Ed un Tribunale serve anche a creare un ambiente favorevole, perchè dove mancano le regole è difficile poter crescere con serietà." ha stigmatizzato il Vice Premier Tajani.

" Certamente servono anche gli investimenti e le regole, la certezza, la stabilità: sono lo strumento migliore per poter favorire gli investimenti anche da parte dei privati" ha proseguito,  "Abbiamo in Italia 1.800 miliardi nelle casse delle banche sarebbe un peccato se non fossero utilizzati per la crescita economica del Paese.  E' vero che abbiamo un grande debito pubblico ma abbiamo anche un grande risparmio privato e tutto deve essere finalizzato alla crescita.  In questo quadro, la  Lombardia rappresenta il cuore della nostra economia con le sue imprese grandi e piccole. E per quanto riguarda l'export  è la prima Regione italiana con 163 miliardi nel 2023, il 26% del totale del nostro Export.

Il centro del settore della moda è qui a Milano. Il secondo esportatore al mondo di tessile e abbigliamento dopo  la Cina.  Il Ministro ha, inoltre, anticipato gli Stati Generali della Moda che si terranno a Roma, facendo presente che tutti i Consolati e le Ambasciate sono a disposizione delle imprese per rafforzare l'export di questo comparto essenziale.

Altro settore: il settore farmaceutico : valore 49 miliardi nel 2023, l'8% delle nostre esportazioni . La Lombardia è la prima regione produttrice di prodotti farmaceutici . Al G7 sullo sviluppo di Pescara avremo degli incontri con il Polo farmaceutico italiano" ha anticipato il Vice Premier convinto "della possibilità di crescere che l'Italia ha se riusciamo a mettere a sistema tutto. Io non credo ad una visione settoriale" ha sottolineato, segnalando anche l'importante ambito della ricerca, insieme all'innovazione.

Poi, "Il Tribunale dei brevetti non è una esclusiva e ristretta cerchia di persone che operano nell'ambito del diritto, e nell'ambito delle imprese, ma è parte di una strategia che vede l'Italia e l'Europa in continua crescita - attraverso quella che ho, appunto definito "strategia della crescita"- ha affermato il Ministro Tajani.  E proprio su questa linea ha anticipato la decisione che "la prossima conferenza degli ambasciatori italiani si terrà a Milano in occasione degli Stati Generali dell'export, per avere una visione a 360 gradi di quella che deve essere la crescita dell'Italia  perchè soltanto così potremo affrontare le grandi sfide globali".

“Un'innovazione e una conquista” ha sottolineato il Ministro della Giustizia, Carlo Nordio, precisando le competenze sulle quali interviene la sede italiana del Tub: farmaceutica (tranne che per i brevetti con certificati complementari di protezione), agroalimentare, fitosanitario, moda (abbigliamento e calzature).

Nel corso del suo intervento, sottolinea una nota del Ministero, Nordio  ha rimarcato l’impegno che ha permesso di ottenere, dopo la sezione locale già operativa da un anno, anche la terza Divisione Centrale (oltre a Parigi e Monaco di Baviera), dopo l’uscita di Londra dall’Ue: “E’ stato un lavoro duro, che colloca l’Italia tra le protagoniste assolute in questo ambito così delicato”. Il risultato raggiunto – ha ribadito con il collega agli Esteri- è stato il frutto di “una assoluta concordanza di intenti e di organizzazione, fra magistratura, enti locali e Governo, abbiamo fatto sistema”.

Infine, l'esponente del Ministero del Made in Italy, il Vice Ministro Valentino Valentini ha stigmatizzato come
"Non possa esistere Made in Italy senza la cultura dei brevetti, non può esserci innovazione senza la tutela della proprietà intellettuale. Senza innovazione non c'è sviluppo e non continueremmo ad avere il secondo posto in Europa nella manifattura".
" Con il Tub - ha aggiunto - le aziende potranno difendere i loro brevetti in Europa, aumenteranno le competenze giuridiche e Milano diventerà non solo un centro di Made in Italy ma anche il luogo in cui il brevetto e la creatività vengono difesi. In questo modo inoltre attraiamo investimenti esteri, perché chi vuol investire sa che in Italia ci sono tutela, rapidità, competenza: migliorando il sistema riusciamo a essere sempre più competitivi e attraenti. Per questo la giornata di oggi è una pietra miliare ma anche - come il Made in Italy - tensione a un continuo miglioramento". (01/07/2024-ITL/ITNET)

vedi anche: https://www.italiannetwork.it/news.aspx?ln=it&id=78880
IMPRESE ITALIANE NEL MONDO - TRIBUNALE UNIFICATO BREVETTI - PRES.TUB ROIA "AUSPICO IN ITALIA SVILUPPO SISTEMA CORTI COMMERCIALI" PRES.CORTE D'APPELLO ONDEI "INCREMENTO COOPERAZIONE FRA STATI MEMBRI"


Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07