Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 19 agosto 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ITALIANI. ITALIANI ALL'ESTERO - ELEZIONI - LE ACLI PER "IL PAESE DELLA DIGNITA'-L'ITALIA CHE VOGLIAMO ESSERE" UN MANIFESTO RIASSUNTIVO DI PROPOSTE E ISTANZE DELL'ASSOCIAZIONE

(2022-08-04)

Le Acli lanciano nella campagna elettorale "Il Paese della Dignità - l'Italia che vogliamo essere", un manifesto riassuntivo di proposte e istanze dell'associazione che invita a cercare appunto di far emergere quella dignità, spesso negata in tante situazioni, che però esiste già nel lavoro, nei desideri e negli sforzi di tanti.

L'associazione sempre più incontra quotidianamente il malessere crescente e l'emergere di tante conflittualità con cui la società italiana vive questa fase. L'invito delle associazioni, "I giorni della responsabilità", a comporre i conflitti interni al Governo e alla sua maggioranza, non è stato ascoltato ed ora il ritorno anticipato al voto rischia di alienare ulteriormente i cittadini dalla fiducia nelle istituzioni democratiche, alimentando il fenomeno dell’astensionismo.

Per questo è chiesto ai partiti di avere in testa i veri problemi che toccano la vita del Paese e il destino del pianeta, partendo dalle persone e situazioni più colpite o in fuga dal convergere di tante crisi. Invitano pertanto i propri circoli,  le proprie sedi a mobilitarsi perché il dibattito elettorale sia quanto mai vicino alle tante urgenze sociali, ambientali e internazionali di questa fase.

ANDIAMO A VOTARE.
SCEGLIAMO IL PAESE DELLA DIGNITÀ.

Un Paese che non discrimina
e non accetta disparità.
Un Paese dove il colpevole
è chi genera miseria e non i poveri.
Un Paese con soli contratti di lavoro veri,
solidi, nel quale si operi in sicurezza.
Un Paese dove servizi, welfare e sanità,
mobilità siano garantiti e dignitosi
per ogni persona e famiglia.
Un Paese che accolga chi fugge,
che dia cittadinanza a chi ci nasce o risiede,
che sostenga le nostre comunità all’estero.
Un Paese che investa sui giovani,
sull’educazione, sull’istruzione e la formazione.
Un Paese che non sfrutti e non speculi,
non evada e dica no alle mafie.
Un Paese dove contino la conoscenza,
la buona volontà e non le conoscenze.
Un Paese dove la ricchezza
sia guadagnata,
non sia solo rendita
e non dia privilegi e potere.
Un Paese con un fisco equo,
perché tutti versino in base alle proprie capacità.
Un Paese dove fare associazione e fare impresa
siano un percorso agevolato, non ad ostacoli.
Un Paese con un sistema elettorale non assurdo
e dove sia garantito che i partiti operino
secondo un metodo democratico.
Un Paese che crei futuro
prendendosi cura di ogni persona, delle comunità
e del proprio patrimonio culturale e ambientale,
non consumando natura, umanità e civiltà.
Un Paese che non tema qualche sacrifi cio
per contrastare la crisi climatica e i confl itti armati.
Un Paese ponte di pace,
non fabbrica d’armi per guerre e dittature.

UN PAESE COSÌ ESISTE GIÀ
negli sforzi e nei desideri di tanti.
Usiamo, con consapevolezza,
il nostro voto libero e democratico,
pagato col sangue.

ANDIAMO A VOTARE.
SCEGLIAMO IL PAESE DELLA DIGNITÀ. (04/08/2022-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07