Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 29 giugno 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - POMPEI - MIN.FRANCESCHINI:" QUELLA DI POMPEI E' UNA STORIA DI GRANDE RISCATTO"

(2022-05-20)

“Per me è un grande onore ricevere questo riconoscimento che va a tutti coloro che in questi anni hanno lavorato affinché Pompei divenisse una bella storia di riscatto e che riprendesse sui media lo spazio che merita. Quello, ovvero, di una delle meraviglie del mondo non solo per la bellezza del sito ma anche per la sua gestione e valorizzazione”.

Queste le parole di ringraziamento del Ministro della Cultura Dario Franceschini che ha ricevuto stamani le chiavi della città di Pompei.

“A Pompei è stato fatto un grande lavoro da parte di una squadra di professionisti che con passione hanno saputo dialogare e riscattare un territorio così bello, importante e prezioso. Anche la Corte dei Conti europea ha riconosciuto il buon uso fatto dei fondi pubblici messi a disposizione. Qui s’è creato un metodo, una prassi virtuosa, che dovrà essere esportata in ogni luogo della cultura in Italia”, ha dichiarato il Direttore Generale Musei del MiC Massimo Osanna che ha ricevuto la cittadinanza onoraria del Comune campano.

“Quella di Pompei è una storia di riscatto, che ha permesso di passare dai crolli di qualche anno fa all’esempio virtuoso di investimento e valorizzazione positiva dei fondi europei. Una bella storia di successo che nel futuro prossimo avrà ancora molto da raccontare al mondo intero”. ha dichiarato il Ministero della Cultura Dario Franceschini nel ricevere le chiavi della città di Pompei.

“Pompei è la dimostrazione per l’Italia intera che quando le Istituzioni, sia quelle nazionali che europee, credono fino in fono in un progetto, lavorano e fanno squadra, ottengono dei risultati inimmaginabili. Questo dobbiamo tenerlo ben presente anche adesso per affrontare e vincere la sfida dell’investimento dei fondi del Pnrr, facendo nei tempi e seguendo le procedure, tutto quello che ci siamo impegnati a fare”, ha concluso il Ministro.

Ma non solo:
nei giorni scorsi è  stato approvato e sottoscritto (17 maggio 2022), presso la Palestra Grande del Parco Archeologico di Pompei, dal Tavolo Istituzionale CIS “Vesuvio-Pompei-Napoli” il Contratto Istituzionale di Sviluppo. Nell’ambito del Programma generale del CIS del valore di circa 300 milioni di euro, sono 14 gli interventi finanziati dal Ministero della Cultura per un importo complessivo pari a circa 73 milioni di euro.

In particolare, i progetti sono relativi al Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) del MIC e al Grande Progetto beni culturali (BBCC). Gli interventi, prevedono il restauro, la messa in sicurezza, oltre che la riqualificazione, valorizzazione e promozione culturale di siti eccezionali di forte interesse culturale, quali quelli di Pompei e di Ercolano e di altri importanti attrattori della Buffer zone strategici per i territori di riferimento come la reggia di Portici, la reggia di Quisisana, il sito di Oplontis, lo Spolettificio di Torre Annunziata.

«L’investimento di 73 milioni di euro previsto dal Ministero della Cultura si inserisce nel più ampio Contratto Istituzionale di Sviluppo “Vesuvio-Pompei-Napoli” presentato oggi per il rilancio di Pompei e delle aree limitrofe. Questi fondi si sommano ai 194 milioni di euro finora stanziati dal Dicastero del Collegio Romano (nel complesso, ben 267 milioni). Pompei non è solo modello di gestione e valorizzazione di un sito archeologico che dialoga con i territori circostanti – un esempio per le politiche di rilancio culturale del nostro Paese – ma rappresenta anche un modello innovativo di monitoraggio e tutela dei beni culturali attraverso l’applicazione delle più avanzate tecnologie satellitari, come quelle utilizzate dal sistema SMART@Pompei». Ad affermarlo è il Sottosegretario di Stato per la Cultura Lucia Borgonzoni al Parco Archeologico di Pompei per la sottoscrizione del CIS “Vesuvio-Pompei-Napoli”. Presente il Ministro per il Sud e la Coesione territoriale Mara Carfagna, presidente del Tavolo Istituzionale.

E’ stato designato, inoltre, in relazione alle competenze, quale responsabile Unico dell'attuazione, monitoraggio, valutazione e controllo degli interventi MIC, il Direttore Generale del Grande Progetto Pompei – Unità Grande Pompei, Giovanni Di Blasio.  (20/05/2022-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07