Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 18 maggio 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - EMIGRAZIONE - INAUGURATO A GENOVA IL MUSEO NAZIONALE DELL'EMIGRAZIONE ITALIANA NEL MONDO

(2022-05-11)

  “Un luogo unico, pieno di multimedialità per rivivere le speranze, i dolori e i sacrifici degli immigrati italiani, storie che non possono essere dimenticate e che vanno tramandate alle future generazioni”. Così il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, in un messaggio inviato oggi in occasione dell'inaugurazione del Museo nazionale dell'emigrazione italiana, nato a Genova, alla Commenda de Pre',  dall'accordo tra MiC, Regione Liguria e Comune di Genova.

In realtà, in Italia vi sono già altri Musei dell'emigrazione italiana, alcuni nell'ambito delle storie del vissuto locale, delle tradizioni, dei percorsi di vita dei singoli, senza soluzione di continuita'.  Genova, tuttavia,  riesce a raccontare la storia di uomini e donne provenienti da tutte le città e soprattutto dai piccoli Paesi di questa nostra Italia. Il luogo da cui migliaia e migliaia, ben 29 milioni di italiani - si calcola - sono partiti per nuovi mondi. Prima fra tutti la "Merica"

A  Genova si tagliano i legami con la propria terra e i propri affetti e si confrontano  con la realtà di una città che, in pieno sviluppo industriale, vive sull'emigrante. Ma per l'Italia  rappresentano un vero e proprio problema sociale. Tra l'Unità d'Italia e la Seconda Guerra Mondiale oltre  3 milioni approdarono ad Ellis Island, l'isola che ha rappresentato una frontiera del sogno americano.

“La prima volta che sono andato a Ellis Islaùnd – ha affermato il ministro - ho potuto vivere le emozioni straordinarie che trasmette quel luogo: le storie degli immigrati, gli arrivi, le separazioni e i dolori. Abbiamo immaginato che anche lo Stato Italiano dovesse creare un luogo importante, all’altezza delle storie straordinarie dei nostri emigrati, e la scelta non poteva che cadere su Genova per quello che ha rappresentato rispetto al tema immigrazione. Il progetto è andato avanti molto velocemente, complimenti a tutti coloro che lo hanno realizzato in un tempo così breve”.

Genova, dunque, ospita alla Commenda de Pre' un Museo che rappresenta milioni di italiani ed è stato virtualmente creato con loro grazie ai 5 milioni di nominativi di italiani emigrati raccolti nel database del CISEI. Un lavoro di ricostruzione prezioso per tutti coloro che sono collegati con l'emigrazione italiana nel mondo e vogliono riscoprire le origini dei loro avi. Questa "è la casa degli italiani nel mondo" ha enfatizzato Nicoletta Viziano, Presidente del Mu.MA
Per la vicepresidente del Parlamento europeo, Pina Picierno, il nuovo museo "è un tassello per la memoria collettiva del Paese. Tutti noi siamo figli e figlie dei processi migratori alla ricerca di un luogo dove poter vivere alla ricerca della felicita'."
Più di 40 accordi con i piccoli e grandi musei nel mondo dedicati all'emigrazione italiana sono stati stilati per realizzare un museo corale, di storia memoria  collettiva, che risulterà tappa fondamentale per il "turismo delle radici",il progetto che la Direzione Italiani all'estero del MAECI sta promuovendo in collaborazione con le comunita' italiane nel mondo, ed i soggetti locali interessati al Turismo di ritorno, secondo Paolo Masini, presidente del Comitato di indirizzo del MEI.

  La struttura si sviluppa su 2.800 metri quadrati su tre piani ed è suddivisa in 16 aree tematiche. Sono oltre 200 le storie di emigrazione raccolte all'interno del Mei, 1.300 le immagini d'archivio.
I visitatori possono interagire con spazi e oggetti vivendo esperienze virtuali a 360 gradi, consultabili oltre 5 milioni di documenti di viaggio degli  emigrati italiani.
Ad accogliere tutti  una proiezione in 3D del nonno materno di Papa Francesco, Francesco Sivori, che accoglierà i visitatori del nuovo Museo Nazionale dell'Emigrazione Italiana (Mei) inaugurato a Genova alla Commenda di San Giovanni di Prè. Un edificio medievale, uno dei più antichi della città ligure (11/05/2022-ITL/ITNET)


Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07