Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 22 giugno 2024 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

FORMAZIONE ITALIANA ALL'ESTERO - ENTI PROMOTORI LINGUA/CULTURA - SEN. LA MARCA (PD/ESTERO): ENTI PROMOTORI IN DIFFICOLTA'. RISCHIO PERDITA COLLEGAMENTO CON GENERAZIONI ITALO-DISCENDENTI

(2023-02-22)

  Un intervento di fine seduta per richiamare l’attenzione del governo sulla delicata e difficile situazione in cui versano gli Enti Promotori ed in generale il sistema di insegnamento dalla lingua e cultura italiana nel mondo. A pronunciarlo la Senatrice del Partito Democratico Francesca La Marca, eletta nella circoscrizione estero- America Settentrionale e Centrale.

L’intervento della Senatrice è disponibile a questo link: https://francescalamarca.us17.list-manage.com/track/click?u=ea6e1d9ee30ad867189781387&id=ebf0a5410c&e=d0c9de4bc4

«Ho deciso di rivolgermi al Governo – sottolinea in una nota la Senatrice La Marca – per portare all’attenzione dell’Esecutivo la drammatica situazione in cui versa il sistema di promozione della lingua e della cultura italiana nel mondo, in particolare per quanto concerne i corsi di lingua e cultura organizzati dagli Enti Promotori.

In diversi paesi, come ad esempio quelli dell’America Settentrionale e Centrale, la rete dell’insegnamento della lingua e cultura italiana si sta impoverendo, non solo per la mancanza di fondi, ma soprattutto a causa di una regolamentazione troppo stringente e di un’eccessiva burocrazia».

«Parliamo – prosegue la Senatrice La Marca – di numeri importanti. Pensate che nel solo 2021 sono stati attivati nel mondo ben 10.979 corsi di lingua e cultura italiana. Secondo gli ultimi dati disponibili, nel solo anno accademico 2019/2020 erano presenti in Canada 35.590 studenti d’italiano: di questi ben 23.614 erano studenti degli Enti Promotori».

«Secondo i dati forniti su mia richiesta dalla Direzione Centrale per la promozione della cultura e della lingua italiana del Ministero degli Affari Esteri – sottolinea la Senatrice La Marca - attualmente sono riconosciuti 13 enti promotori negli USA, 10 in Canada e 1 in Messico. Per l’anno scolastico 2023/24 la Direzione Generale ha ricevuto richieste da 9 enti degli Stati Uniti, 2 canadesi e dall’ente messicano».

«Come ho ribadito nel mio intervento occorre dare risposte urgenti agli Enti Promotori se non si vuole perdere un sistema di conoscenze e competenze che per anni ha permesso la diffusione della lingua e della cultura italiana nel mondo. Altrimenti – aggiunge la Senatrice La Marca – rischiamo di perdere un’intera generazione di italiani o di italo-discendenti ai quali viene di fatto negata l’opportunità di conoscere la lingua e la cultura italiana, con possibili ripercussioni per l’intero sistema paese».

«Imparare la lingua italiana – ribadisce la Senatrice La Marca – è spesso il primo passo per avvicinarsi al nostro paese e si configura come un passaggio, a volte necessario, per spingere gli italo-discendenti, una comunità stimata in 80milioni di persone nel mondo, a venire a visitare i loro luoghi d’origine, il cosiddetto “turismo delle radici”».

«Per tutte queste ragioni – conclude la Senatrice La Marca - non possiamo perdere il patrimonio di conoscenze e competenze acquisite negli anni dagli Enti Promotori. Mi aspetto una risposta chiara dal Governo. Gli Enti Promotori e i loro studenti non possono più aspettare». (22/02/2023-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07