Direttore responsabile Maria Ferrante − giovedì 30 giugno 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DONNE - ITALIANE IN FRANCIA: NELLE AZIENDE CON ALMENO 1000 DIPENDENTI IL 30% DONNE NEL TOP ED EXECUTIVE MANAGEMENT

(2021-12-13)

  Entro il 2027 le donne dovranno costituire almeno il 30% del “top management e dell'executive management”.  Lo prevede un testo di legge presentato da Marie-Pierre Rixain, deputato LRM per il dipartimento dell'Essonne, che si rivolge alle aziende con almeno 1.000 dipendenti . La percentuale aumenterà  al 40% dopo tre anni.
Ma c'è di più: i datori di lavoro che non raggiungono questa quota saranno multati  fino all'1% del monte salari. L'importo sarà determinato dal Ministero del Lavoro, tenendo conto della situazione finanziaria dell'azienda, degli sforzi compiuti per adempiere ai propri obblighi e delle ragioni per cui non vi ha provveduto.

Il testo fa chiaramente seguito alla cosiddetta "Legge Copé-Zimmermann" del gennaio 2011, che ha contribuito ad aumentare il numero di donne nei consigli di amministrazione e nei consigli di sorveglianza. L'obiettivo della signora Rixain e dei suoi colleghi è fare un passo avanti e questa volta puntare alle posizioni dirigenziali più alte.

Secondo un ricerca dello studio legale Heidrick & Struggles, in Francia c'è solo una donna al vertice del gruppo CAC 40 : Catherine MacGregor a Engie (ex GDF Suez). Secondo MEDEF, nel 2020 c'erano solo 11 donne CEO nelle 120 aziende con la più alta capitalizzazione di mercato.

L'adozione definitiva del testo è prevista per oggi 13 dicembre. (13/12/2021-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07