Direttore responsabile Maria Ferrante − gioved√¨ 30 giugno 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DONNE - 58? SESSIONE COMMISSIONE ONU STATUS DONNE - SEN. FEDELI(PD):"CULTURA PARITARIA SI CREA A PARTIRE DA MODELLI APPRENDIMENTO. CONCENTRARSI SU LEADERSHIP POLITICA DELLE DONNE"

(2014-03-12)

  "Le basi di una cultura che porti a una democrazia paritaria basata su un'equa rappresentanza si creano a partire dai modelli  di apprendimento". Ne ? convinta la Vice Presidente del Senato Valeria Fedeli che in questi giorni, con una delegazione, partecipa, a New York, ai lavori della 58a Sessione della Commissione Onu sullo stato delle donne in rappresentanza del Senato.

"Per questo penso che sia necessario, per esempio, introdurre nelle scuole quella che prima si chiamava educazione sessuale e che invece io chiamo educazione sentimentale, per far capire ai giovani che le relazioni si costruiscono sul rispetto dell'altro".
"I contenuti stessi dei percorsi formativi sembrano dimenticare il ruolo delle donne. Basta pensare che non si fa mai riferimento alle madri costituenti, alle donne, che insieme agli uomini, scrissero la Costituzione. E in tutti i percorsi di conoscenza ? la stessa cosa?.

La Vice Presidente oggi ha reso omaggio alle vittime dell'incendio alla Triangle Shirtwaist Factory che il 25 marzo del 1911 uccise 146 persone, di cui 123 donne, molte operaie tessili di origine italiana, evento simbolo delle lotte per i diritti delle donne: "Da allora tanti progressi sono stati fatti, ma tanto c'? ancora da fare. E noi continueremo a batterci perch? si attui un vero cambiamento che veda protagoniste le donne con  la loro creativit? e capacit? di innovazione ".

La senatrice ? stata inoltre invitata ieri  alla Casa italiana di New York del Dipartimento di studi italiani dell'Universit? di New York. "Sono molto felice di essere stata invitata a una "conversazione " sul tema Donne e Leadership politica in Italia" .  Questo invito - ha rilevato la senatrice -  rappresenta un segno di interesse per la nostra realt? e fornisce la possibilit? di un vasto confronto. E' pi? che mai importante concentrarsi sulla leadership politica delle donne in Italia in questo momento storico."

  "Purtroppo la mancata introduzione della parit? di genere nelle liste elettorali -nonostante l' impegno forte e trasversale di tante donne e uomini che hanno condotto e sostenuto una battaglia politica di equit? e democrazia- ? stata una sconfitta per il nostro paese". "Ma si tratta di una battaglia che continueremo a portare avanti perch? pi? donne nelle istituzioni vuol dire migliore rappresentanza democratica" prosegue Fedeli "sono convinta che tutte le riforme e le azioni di cambiamento da realizzare devono mirare ad un?uguaglianza di genere fondata sul riconoscimento e la valorizzazione delle differenze anche per questo bisogna proseguire sulla strada verso una democrazia che sia realmente paritaria".

"Le donne, con la loro creativit? e il loro senso pratico, con la loro competenza e capacit? di innovazione, sono il soggetto pi? titolato a diventare protagonista del cambiamento. ora per? essa deve dare vita ad azioni concrete per arrivare ad avere una legge elettorale che renda realmente efficace il principio di pari opportunit? nella rappresentanza elettiva attraverso un vincolo all'alternanza di genere uno a uno nelle liste e la medesima alternanza nei capilista".
E conclude: "? una dimostrazione evidente che quando le donne hanno l?occasione di partecipare a incidere su decisioni strategiche e realizzazione delle scelte politiche arrivano innovazioni e cambiamenti utili a tutte e tutti."  (12/03/2014 -ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07