Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 21 aprile 2024 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ITALIANI NEL MONDO - "SENNA 30 YEARS" - DAL CUORE DELLA MOTOR VALLEY, COMUNE DI IMOLA, MIN. AFFARI ESTERI E REGIONE EMILIA ROMAGNA RICORDANO AYRTON SENNA UNO DEI PILOTI PIU' FORTI E AMATI DI TUTTI I TEMPI"

(2024-03-19)

A trent’anni dalla tragica scomparsa il ricordo di Ayrton Senna e Roland Ratzemberger, presentato a Bologna il calendario di appuntamenti di quello che il Presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, ha definito “Uno dei piloti più forti e amati di tutti i tempi".

"Onorati di poter ricordare lui e Roland Ratzenberger dal cuore della Motor Valley” il sindaco del Comune di Imola Marco Panieri, insieme a  Marco Rago e Giuseppe Incocciati, del Ministero degli Affari Esteri Affari esteri, Teodoro Lonfernini della Repubblica di San Marino; Stefano Domenicali, (Formula 1), Gian Carlo Minardi (Formula Imola). In collegamento con Bianca Senna e l’artista brasiliano Eduardo Kobra

Un ricco calendario di eventi per ricordare, Ayrton Senna (1^maggio 1994) e Roland Ratzenberger (30 aprile 1994), a trent'anni dalla tragica scomparsa, dopo il Gran Premio di Formula 1 all’Autodromo “Enzo e Dino Ferrari di Imola”.

E’ “Senna 30years”: mostre, eventi sportivi, spettacoli che si snoderanno dal 21 marzo al 2 giugno per iniziativa del Comune di Imola in collaborazione con l’Istituto Ayrton Senna, il Ministero degli Esteri e la Regione Emilia-Romagna. Con un focus particolare il 1^ maggio, giorno della morte del grande pilota brasiliano.

Tra queste date, in calendario all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari due gare internazionali: la 6 Ore di Imola, secondo round del FIA World Endurance Championship (WEC) il 19-21 aprile e il F1 Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna, il 17-19 maggio.

Il calendario di iniziative prende il via giovedì 21 marzo, giorno di nascita del pilota brasiliano, con l’inaugurazione della mostra “MAGIC. Ayrton Senna – Imola 1994-2024. Fotografie di Angelo Orsi e Mirco Lazzari”. Allestita al Museo di San Domenico (via Sacchi 4), l’esposizione si articola in 94 scatti inediti che raccontano con gli occhi dei fotografi Angelo Orsi e Mirco Lazzari le gesta indimenticabili di Senna ma anche, con grande sensibilità ed attenzione, il lato umano ed intimo dell’uomo Ayrton.

Il 23 marzo, in occasione delle Giornate di Primavera Fai, “Ayrton Senna da Kobra a Pierotti”: un percorso della memoria, fra arte, velocità e natura che prende avvio dal grande murale realizzato dall'artista brasiliano Kobra, dedicato ad Ayrton Senna, sulla facciata del museo “Checco Costa”, per concludersi con il monumento dedicato a Senna, in bronzo, realizzato dallo scultore Stefano Pierotti, di fronte al punto in cui avvenne l'impatto del pilota, l'1 maggio 1994. Sarà l’occasione per ricordare anche il pilota austriaco Roland Ratzenberger.

Dal 16 aprile al 1° giugno, la Biblioteca comunale di Imola (via Emilia 80) proporrà la mostra “Non esiste curva dove non si possa sorpassare. L'autodromo di Imola dalle origini al ritorno del WEC. Percorso espositivo MOSTRA WEC - 1994 - F1”. Fotografie, documenti e giornali d’epoca raccontano momenti significativi che hanno segnato la storia dell’Autodromo di Imola. Un’altra mostra fotografica è quella proposta dal fotografo imolese Marco Isola, che nel cortile di Palazzo Vacchi (via Appia 37) presenta “ImolAyrton”.

Il Museo Checco Costa, in Autodromo, ospiterà dal 27 aprile al 1^ maggio, una mostra di Memorabilia di Ayrton Senna e Roland Ratzenberger. Fra queste anche il ritratto di Ayrton Senna realizzato dalla studentessa dell’Accademia delle Belle Arti di Ravenna Rita Amadori, nell’ambito di SCART, il progetto artistico e di comunicazione del Gruppo Hera.

Si intitola “Da ‘a Ayrton Senna’ alle ‘Iron pictures’ - Stefano Pierotti: memoria e orizzonte”, l’intervento artistico dello scultore di Pietrasanta. Autore del monumento dedicato a Ayrton, posto nel parco delle Acque Minerali, Pierotti realizzerà un grande murale (3,30 metri x 4,20 metri), che ritrae il volto di Ayrton, realizzato con la tecnica degli “Iron pictures”.

Momento clou del programma è il 1^ maggio, con il “Ayrton and Roland Day”. Si comincia al mattino, alle 9.30, in pista all’Autodromo, con la Corsa/camminata dedicata ad Ayrton Senna. Al termine, a partire dalle ore 12, l’Auto-dromo sarà aperto al pubblico. Alle 14.17, ora dell’incidente di Ayrton, si svolgerà la cerimonia di commemorazione “SENNA30 years” alla curva del Tamburello. A seguire, ci si sposterà alla curva Villeneuve per celebrare il “ROLAND30 years”, in ricordo di Roland Ratzenberger.

Sempre a partire dalle ore 16, fino alle 18,30 questa volta allo stadio comunale “Romeo Galli”, posto all’interno del Parco delle Acque Minerali si svolgerà il torneo di calcio ‘Roland & Ayrton Tribute’ tra le scuole calcio di Italia e Brasile, con giovanissimi provenienti da San Paolo del Brasile e squadre under italiane. Alle ore 21, sempre in pista, nel rettilineo di partenza, si svolgerà un evento speciale dal titolo “Io & Ayrton”, con un monologo teatrale accom-pagnato da musica e immagini

Da ricordare, infine, l’iniziativa “1 Maggio 1994 inizia il Mito”. Sono passati trent’anni dal giorno in cui Ayrton ebbe l’incidente sulla pista di Imola. Imola ha deciso di raccogliere immagini e ricordi di chi era a Imola quel 1^ maggio 1994. E’ possibile inviare foto e testi alla mail senna30@comune.imola.bo.it

--------------------------------------------------------------------

Ayrton Senna da Silva nacque a San Paolo, Brasile, il 21 marzo 1960 in una famiglia di agiate condizioni economiche, da Milton da Silva (1927-2021), brasiliano di madre spagnola, imprenditore e proprietario di diverse fattorie e Neide Johanna Senna (1935), brasiliana di origini italiane; i nonni materni di Neide erano originari di Porcari in provincia di Lucca, la nonna paterna proveniva da Siculiana in provincia di Agrigento, mentre il nonno paterno (il cui cognome originale era Sena) era di Scisciano in provincia di Napoli.
Ayrton aveva una sorella maggiore, Viviane (1957), madre di Bruno (anch'egli pilota), e un fratello più piccolo, Leonardo (1966).
Ayrton si diplomò presso il Colegio Rio Branco

-------------------------------------------------------------------

Tutto il programma di Senna30years, in aggiornamento anche con ulteriori iniziative, è visibile da oggi alla pagina www.ayrton-senna.it. (19/03/2024-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07