Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 21 aprile 2024 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

FORMAZIONE /LAVORO - EUROPA - CESE E COMMISSIONE UE PUNTANO I RIFLETTORI SULLA FORMAZIONE PROFESSIONALE PER AFFRONTARE LA CARENZA DI MANODOPERA

(2024-02-23)

  Oggi 23 febbraio, il Comitato economico e sociale europeo (CESE) e la Commissione europea hanno promosso un importante evento nel contesto dell'Anno europeo delle competenze, al quale hanno invitato  oltre 400 giovani provenienti da tutti gli Stati membri dell'UE per puntare i riflettori sulle competenze necessarie ad inserirsi nel mercato del lavoro odierno e futuro.

Dalla pittura di auto e dalla floristica all'ingegneria meccanica e ai robot di sminamento in Ucraina, i giovani hanno avuto la possibilità di imparare in prima persona il cambiamento delle competenze e il valore dell'istruzione e della formazione professionale (VET).

Mentre l'Europa si occupa di accrescere il numero dei posti di lavoro digitali e verdi, l'attuale mercato del lavoro soffre di una persistente mancanza di lavoratori qualificati, con più di tre quarti delle imprese nell'UE che segnalano difficoltà a trovare lavoratori con le competenze necessarie.

L'IFP, sostenuta dal presidente del CESE Oliver Röpke e dal commissario per l'occupazione e i diritti sociali Nicolas Schmit, offre solide prospettive di carriera e opportunità di lavoro più rapidamente accessibili ai giovani, così come agli adulti che cercano di cambiare lavoro o semplicemente vogliono aggiornare le loro competenze esistenti.

A tal proposito il presidente del CESE Oliver Röpke ha dichiarato: Le competenze sono un ingrediente chiave per consentire ai giovani di prosperare sia nella loro vita personale che nella loro carriera. Con le transizioni digitali e verdi in corso, abbiamo il potere, attraverso le competenze, non solo di adattarci ma anche di scolpire i lavori di domani. È stimolante vedere così tanti campioni di abilità oggi, dedicati a perseguire le loro passioni e a sostenere il valore dell'IFP.

Il commissario per l'occupazione e i diritti sociali Nicolas Schmit ha sottolineato: la formazione professionale offre così tante opportunità nel mercato del lavoro di oggi. Sono convinto che l'IFP abbia il potenziale per aiutarci ad affrontare i disallineamenti delle competenze e la carenza di manodopera che stanno penalizzando le industrie europee. Incontrare i campioni delle competenze di tutta Europa è stato un grande onore, e spero che abbia ispirato molti giovani a considerare se la formazione professionale potrebbe essere la strada giusta per loro.

L'evento ha dimostrato che la VET è una scelta eccellente, che offre forti prospettive di carriera e opportunità di lavoro più rapide. Nel 2021, poco più della metà degli studenti iscritti all'istruzione di medio livello nell'UE erano in programmi con un orientamento professionale.

L'obiettivo dell'evento "Incontra i campioni di eccellenza" era promuovere i benefici e le opportunità offerti dall'IFP, specialmente nell'attuale contesto di carenza di manodopera e competenze e disallineamenti delle competenze nell'UE, e sullo sfondo delle transizioni verdi e digitali e del futuro mondo del lavoro.

L'evento Meet the Champions of Excellence ha visto la partecipazione di 35 giovani campioni dell'UE del recente WorldSkills e Competizioni EuroSkills così come da Abylimpics (olimpiadi delle abilità per persone con disabilità), dove i concorrenti hanno partecipato a più di 20 discipline diverse, come la robotica mobile, le TIC, la meccanica, la floristica, la progettazione grafica, le tecnologie automobilistiche e l'edilizia. I campioni, la maggior parte dei quali ha meno di 25 anni, hanno condiviso storie ispiratrici dei loro percorsi di apprendimento e di carriera. C'erano oltre 500 partecipanti all'evento, tra cui oltre 400 giovani provenienti da tutti gli Stati membri dell'UE.

Inoltre, i giovani potevano osservare e conoscere le competenze tradizionali e nuove durante dimostrazioni specifiche in settori come la floristica, la verniciatura di auto, i robot e la realtà virtuale, come l'integrazione del sistema di robot, un robot di sminamento per l'Ucraina e il CAD di ingegneria meccanica. L'evento includeva anche workshop interattivi e discussioni sulle competenze necessarie per il futuro e per adattarsi alle transizioni digitali e verdi, sulla mobilità dell'apprendimento transnazionale e sulla promozione dell'uguaglianza di genere nell'IFP.

Nel 2022, quasi l'80% dei neolaureati dell'istruzione e formazione professionale è riuscita a ottenere un lavoro, ma l'UE  mira a raggiungere un obiettivo dell'82% entro il 2025. Con molti posti vacanti  in tutta l'UE in lavori professionali come cuochi, panettieri, camerieri, infermieri, muratori, falegnami, idraulici, elettricisti, saldatori, meccanici e conducenti, l'IFP può aiutare gli studenti a cogliere rapidamente le opportunità di lavoro attuali e future, fornendo loro esperienze di apprendimento basate sul lavoro. I programmi VET sono adatti anche per gli adulti che cercano di migliorare le competenze e le nuove competenze e possono aiutare le persone di tutte le età a scoprire i loro talenti e intraprendere nuove carriere, spesso di successo e gratificanti.

In particolare, l'IFP svolgerà un ruolo cruciale nel garantire che tutti acquisiscano le competenze digitali pertinenti, poiché le proiezioni mostrano che saranno richieste per 9 posti di lavoro su 10 entro il 2030. Mentre le cifre attuali mostrano che il 44% degli europei manca anche di competenze informatiche di base, gli sviluppatori di software, i programmatori di applicazioni e gli analisti di sistemi sono già tra i posti di lavoro più diffusi in Europa.

I programmi di IFP possono anche fornire agli studenti le giuste competenze per un'Europa a emissioni zero, poiché molti nuovi posti di lavoro saranno legati alla gestione dei rifiuti e delle acque, all'edilizia sostenibile o ai mestieri elettrici ed elettronici. Ad esempio, lavorare con veicoli elettrici e ibridi e con la tecnologia delle turbine eoliche richiederà anche competenze digitali.

I partecipanti all'evento di oggi includevano rappresentanti del CESE e del suo Osservatorio sul mercato del lavoro, nonché della Commissione europea. Hanno partecipato anche organizzazioni incentrate sull'istruzione, la formazione, i giovani e il dialogo sociale, tra cui il Forum europeo della gioventù, la rete europea degli apprendisti, il Cedefop, la Fondazione europea per la formazione, la piattaforma per l'apprendimento permanente, le parti sociali e molti altri. (23/02/2024-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07