Direttore responsabile Maria Ferrante − martedì 16 agosto 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

IMMIGRAZIONE - PRES. ZANIN (ASSEMBLEA FVG) A COMMISSIONE CIVEX: RETE FRA ZONE FRONTALIERE. CONFLITTO RUSSO/UCRAINO ACUITA SITUAZIONE. NECESSARI SOSTEGNI REGIONI FRONTALIERE

(2022-06-24)

  "L'impatto delle migrazioni sui territori dell'Unione Europea, acuitasi a dismisura a seguito dei milioni di profughi in fuga dal conflitto in Ucraina, richiede che le istituzioni europee sostengano gli enti regionali e locali, ed in particolare le regioni frontaliere". Lo ha sottolineato il presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin, durante la seconda  Giornata della seduta della Commissione Civex del Comitato europeo delle Regioni (CdR).

"Proprio per questo potrebbe essere opportuno creare una rete tra zone frontaliere, oltre a valutare un'accelerazione con le frontiere esterne all'Ue, con i paesi vicini che hanno concordato un percorso di adesione - prosegue Zanin. Penso a Albania, Serbia e Macedonia che da anni attendono questa possibilità e che, davanti alla velocità con cui viene esaminata la richiesta dell'Ucraina, non sanno più che direzione intraprendere e che, invece, potrebbero giocare un ruolo fondamentale pensando alla sicurezza del continente in merito alla  rotta balcanica e all'intensificarsi degli arrivi irregolari".

Secondo Zanin, infatti, "le migrazioni sono e saranno sempre più usate da potenze straniere (ad esempio Turchia e alcuni Paesi Arabi) come arma contro l'Europa e i suoi valori con l'obiettivo di indebolirla dal di dentro. Per difendere le nostre comunità e la stessa Europa, quindi, è fondamentale distinguere tra  migrazione legale e illegale, promuovendo l'integrazione dei regolari e scoraggiando qualsiasi altra azione. Per la nostra Regione, vittima del flusso migratorio, diventa fondamentale allargare l'adesione all'UE da parte dei Paesi dei Balcani occidentali, che così sarebbero più difficilmente percorribili limitando la tratta di essere umani".

"Temi che riguardano da vicino il Fvg - conclude il presidente della massima Assemblea legislativa - sia per quanto riguarda la crisi umanitaria provocata dalla guerra in Ucraina, che per i migranti in arrivo da Afganistan e altri Paesi, che necessitano di una risposta globale, una gestione complessiva da parte dell'UE, basata su una visione d'insieme, mediante un sistema di governance che integri il ruolo di tutti i livelli (europeo, nazionale, regionale, locale): non possono essere unicamente le singole realtà territoriali su cui impatta in prima battuta, a farsi carico di un fenomeno complesso come quello della migrazione". (24/06/2022-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07