Direttore responsabile Maria Ferrante − giovedì 30 giugno 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ITALIANI, ITALIANI ALL'ESTERO - GERMANIA - AMB.TEDESCO IN ITALIA INCONTRA PRES. TRENTINO FUGATTI E VISITA ISTITUTO STORICO ITALO/TEDESCO

(2022-05-13)

  Il presidente del Trentino Fugatti ha ricevuto l’Ambasciatore della Repubblica Federale di Germania. Collaborazione istituzionale tra territori, cooperazione economica e commerciale, ricerca e sviluppo sono stati i principali temi affrontati nell’incontro che questo pomeriggio il presidente Maurizio Fugatti ha avuto con l’Ambasciatore della Repubblica Federale di Germania Viktor Elbling, ricevuto presso il palazzo della Provincia di Trento assieme a Niklas Wagner, Consigliere per gli Affari politici. All’incontro ha presenziato anche il direttore generale della Provincia Paolo Nicoletti.

L’Ambasciatore ha evidenziato quanto siano importanti ricerca e innovazione per la realtà trentina e in generale per l’intera regione. Ha anche posto l’accento sul contributo che il Trentino fornisce ai solidi rapporti commerciali, industriali e politici esistenti fra Germania e Italia (la Germania rappresenta infatti il primo mercato per le esportazioni trentine). Il presidente Fugatti ha quindi ricordato l’investimento che si sta facendo per la circonvallazione ferroviaria di Trento con risorse che derivano dal PNRR e ha evidenziato quanto intermodalità e investimenti in tecnologie per la sostenibilità siano temi centrali per il nostro territorio e per un ulteriore potenziamento degli scambi con l'area austro-tedesca.

Fugatti si è quindi soffermato sui forti rapporti esistenti sul piano turistico con la Germania, primo paese per numero di visitatori stranieri in Trentino. Il presidente ha anche presentato al diplomatico una panoramica sull’autonomia e sull’assetto istituzionale del Trentino nell’ambito della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol. Tra i temi oggetto di confronto anche l’esperienza dell'Euregio Tirolo - Alto Adige – Trentino che vede la collaborazione dei tre territori in diversi settori.

L'Ambasciatore ha anche accennato alla possibilità di rafforzare le forme di collaborazione istituzionale tra il Trentino e la Baviera.

Nel programma odierno dell’Ambasciatore Elbling, che ieri è stato in Alto Adige, anche gli incontri presso il Liceo Linguistico Sophie M. Scholl, presso la Fondazione Bruno Kessler, con il sindaco di Trento Franco Ianeselli e con la Fondazione Hub Innovazione Trentino (HIT), appuntamento questo che si è tenuto presso il palazzo della Provincia.

L’incontro con HIT, ente strumentale della Provincia che si occupa di valorizzare i risultati del sistema della ricerca trentina, ha permesso di approfondire il modello di trasferimento tecnologico sviluppato dalla Fondazione negli ultimi anni. La presidente di HIT Ivonne Forno e il direttore Andrea Sartori hanno illustrato all’Ambasciatore il ruolo e le attività messe in campo dalla Fondazione per far sì che le tecnologie, le invenzioni, i brevetti, le nuove idee di impresa innovativa nate nell’ambito dei propri fondatori scientifici – Università di Trento, Fondazione Bruno Kessler e Fondazione Edmund Mach – siano accompagnati e valorizzati al meglio per essere trasferiti ed impattare positivamente sul sistema economico e sociale.

L'A ambasciatore  è stato accolto dal presidente della Fondazione Francesco Profumo, dal segretario generale Andrea Simoni e dal direttore dell’Istituto Storico Italo-Germanico (FBK-ISIG) Christoph Cornelißen

“L’Istituto Storico Italo-Germanico”, ha sottolineato Cornelißen, "questa visita rappresenta un rafforzamento delle nostre molteplici attività italo-tedesche e con altri partner nazionali e internazionali. Dalla fondazione dell’ISIG, il fulcro del nostro lavoro di ricerca e di divulgazione è sempre stato quello di favorire un costante dialogo con la storiografia di area germanofona. Per questo motivo la visita dell‘ambasciatore costituisce un importante segnale a sostegno delle nostre attività in questo campo. Allo stesso tempo l’ISIG mira anche a dare il proprio contributo allo scambio transnazionale in Europa e in altri Paesi extra europei. A questo scopo, oltre a programmare costantemente diversi eventi per coinvolgere il pubblico della città e della regione, ogni anno organizziamo la Settimana di Studi che richiama alla FBK rinomati rappresentanti nel campo scientifico internazionale”.

Il direttore Cornelißen e i ricercatori hanno quindi illustrato la storia dell’ISIG che, dalla nascita, nel 1973, ha rappresentato uno snodo importante per il dialogo tra le differenti storiografie europee, con particolare riguardo a quelle italiana e tedesca. Sono stati poi presentati i progetti condotti presso l’Istituto in collaborazione con università e organizzazioni di ricerca tedesche e internazionali. Il direttore del Centro Digital Society della Fondazione, Marco Pistore, ha infine presentato le attività del Centro fra cui il progetto 5G Carmen, in collaborazione con diverse realtà tedesche e coordinato dalla FBK nell’ambito del Programma Quadro “Horizon 2020”.
---------------------------------------------------------------------------

L’Istituto Storico Italo-Germanico della Fondazione Bruno Kessler è un centro di ricerca di eccellenza per il dialogo scientifico internazionale. Esso pone particolare enfasi sulla storia dell’Italia e della Germania, sempre all’interno del più ampio contesto europeo, dalla prima modernità fino ai giorni nostri. Il team di ricerca ISIG comprende ricercatori permanenti, collaboratori e borsisti, che sviluppano progetti con altre istituzioni e conducono studi individuali nel settore della storia politica, religiosa, sociale, culturale, legale ed economica. Le attività di ricerca sono altamente interdisciplinari, transnazionali e in costante dialogo con le più recenti tendenze storiografiche internazionali. Il Centro dispone di una biblioteca specializzata, che custodisce una delle più vaste collezioni nel campo della letteratura storica italo-tedesca. L’ISIG sviluppa inoltre un’importante attività editoriale attraverso libri e periodici con cui diffonde i risultati delle ricerche individuali e collettive prodotte principalmente dalle ricercatrici e dai ricercatori interni, ma anche da studiosi esterni che collaborano con il Centro. (13/05/2022-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07