Direttore responsabile Maria Ferrante − lunedì 27 giugno 2022
o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

Archivio trasmissioni / Formazione e Università

RICERCA ITALIANA NEL MONDO - IL PUNTO SUL PROGRAMMA NAZ.ITALIANO IN ANTARTIDE - L'IMPORTANZA STRATEGICA DELLA RICERCA SUI POLI STIGMATIZZATA DAL SOTTOSEGR.ALLA RICERCA SCIENTIFICA ON.PIZZA

<a href="http://195.110.140.247/streaming/RICERCA1.wmv" />

  iL Punto sulla Ricerca Italiana ai Poli, i suoi obiettivi ed il suo rilancio a cura dei protagonisti del significativo ed importante impegno dell'Italia in questo settore di punta della Ricerca scientifica, sono al centro dell'iniziativa - un convegno ed una mostra nelle sale dell'antico palazzo vescovile a Rieti promosse dall'Amministrazione della citta' con  il
patrocinio del PNRACNR.

  All'iniziativa ha preso parte assieme ai protagonisti del Programma  Nazionale della  Ricerca in Antartide, domenica 1 marzo, il  Sottosegretario all'Università e alla Ricerca Scientifica, On. Giuseppe Pizza.

  La manifestazione ha  celebrato la chiusura dell'Anno Polare Internazionale, permettendo di fare pubblicamente  il punto sullo stato e sulle prospettive della ricerca scientifica italiana in due delle aree maggiormente strategiche del pianeta: l'Artide e l'Antartide.

Nella trasmissione diffusa da ItaliaLavorotv/Italiannetwork (www.italiannetwork.it) gli interventi del  Presidente della
Commissione Scientifica Nazionale per l'Antartide (CSNA) nonché Presidente dello European Polar Board (EPB), Prof. Carlo Alberto Ricci e del Sottosegretario alla Ricerca Scientifica, che ha stigmatizzato l'importanza strategica del Programma non solo sul piano scientifico quanto anche dal punto di vista politico.

Di particolare rilievo il fatto che l'ultima campagna italiana è stata guidata da una donna con uno staff prevalentemente composto di ricercatrici italiane (trasmissione 03/03/2009 Italian Network), tutte specializzate in settori di avanguardia e tutte rigorosamente precarie come la maggioranza dei giovani ricercatori italiani che permettono al nostro Paese di essere al centro dell'attenzione internazionale in alcuni settori della ricerca internazionale.  Non ultimo alcune delle ricerche condotte proprio dal programma italiano in Antartide che ha permesso all'ex vice Presidente degli Stati Uniti Al Gore di ottenere il premio Nobel nel 2007 per la pace per il suo impegno insieme al Comitato intergovernativo per i mutamenti climatici (Ipcc) dell'Onu,  per i suoi " sforzi per costruire e diffondere una conoscenza maggiore sui cambiamenti climatici provocati dall'uomo e per porre le basi per le misure necessarie a contrastare tali cambiamenti".

  Allestita fino al 22 marzo a Rieti l'importante mostra scientifica  "Artide "Antartide", la ricerca italiana ai poli" ideata per l'Anno Polare Internazionale dal Museo Nazionale dell'Antartide in collaborazione con PNRA, CNR Polarnet e Istituto Geografico Polare.
La mostra, ospitata nella suggestiva cornice delle medievali stalle del Palazzo Vescovile di Rieti ha lo scopo di descrivere unitariamente le regioni polari e di portare a conoscenza dell?opinione pubblica l?importanza dei risultati ottenuti dalle attività di ricerca condotte in questi ambienti estremi.
Il percorso espositivo prevede una sezione introduttiva sulle caratteristiche generali delle regioni polari. La descrizione delle attività di ricerca svolte in queste zone è suddivisa in 4 sezioni: Scienze Fisiche, Scienze della Terra, Scienze della Vita e Tecnologia.(02/03/2009-ITL/ITNET)

(Data di inserimento online 2009-03-02 00:03)

Archivio | Requisiti tecnici | Download WindowsMediaPlayer Preleva l'ultimo Windows Media Player

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07