Direttore responsabile Maria Ferrante − giovedì 1 dicembre 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

AMBIENTE - EUROPA/SOSTENIBILITA' SOCIALE - CESE: COMMISSIONE UE LEGIFERI MEGLIO GOVERNANCE ECONOMICA PER INCREMENTO INVESTIMENTI SVILUPPO SOSTENIBILE

(2022-09-28)

Il Comitato economico e sociale europeo (CESE) invita la Commissione europea a pubblicare una relazione, anche se in ritardo,  per valutare l'estensione del campo di applicazione della tassonomia della sostenibilità dell'UE agli obiettivi sociali.

In un parere approvato in plenaria, il CESE ha chiesto alla Commissione Europea di descrivere le disposizioni necessarie per estendere il campo di applicazione della tassonomia di sostenibilità dell'UE ad altri obiettivi di sostenibilità, come gli obiettivi sociali. La Commissione è incaricata dal regolamento sulla tassonomia di pubblicare una relazione correlata, ma finora non è riuscita a farlo.

Il CESE chiede una tassonomia dell'UE olistica, che includa la sostenibilità ambientale e sociale. Una tassonomia sociale aiuterebbe a incanalare gli investimenti verso obiettivi sociali, ha affermato la relatrice Judith Vorbach. Dovrebbe costituire un gold standard, riflettendo un livello di ambizione più elevato di quanto previsto dalla legislazione, ha aggiunto.

La tassonomia dell'UE è un sistema di classificazione che stabilisce, per il momento, un elenco di attività economiche sostenibili dal punto di vista ambientale per l'aumento degli investimenti sostenibili e, di conseguenza, sostiene il Green Deal europeo. Il CESE è del parere che anche gli aspetti sociali debbano essere presi in considerazione nel valutare la sostenibilità delle attività economiche. Potrebbe fare riferimento, ad esempio, al pilastro europeo dei diritti sociali e agli obiettivi di sviluppo sostenibile.

Sarà infatti controverso determinare quale attività economica debba essere considerata socialmente sostenibile. Ma questo è esattamente il motivo per cui il processo di definizione dovrebbe essere soggetto al dibattito democratico e al processo decisionale. Judith Vorbach ha commentato: "Così, potrebbe essere sviluppata un'idea comune di sostenibilità, a cui i singoli attori potrebbero fare riferimento. Inoltre, il successo della tassonomia è legato alla sua credibilità e le attività incluse devono soddisfare una definizione di sostenibilità ampiamente accettata".

Una tassonomia sociale aiuterebbe ad affrontare affermazioni fasulle da parte delle aziende che vogliono attrarre investitori socialmente responsabili attraverso informazioni accurate sulla loro impronta sociale. Se la tassonomia sociale è inquadrata in modo intelligente, sarà in grado di fornire un contributo essenziale per evitare il cosiddetto "lavaggio sociale", alla stessa stregua del "lavaggio verde".

Dominika Biegon, membro del gruppo di studio, ha ribadito l'importanza di aggiungere un'ala sociale alla tassonomia della sostenibilità dell'UE, al fine di reindirizzare i flussi di investimento verso attività socialmente sostenibili, ma senza che ciò porti a una privatizzazione dei servizi sociali forniti dal pubblico. Mentre una tassonomia sociale potrebbe portare a rendicontazione aggiuntiva, i requisiti potrebbero essere ridotti al minimo facendo riferimento a legislazioni correlate come la prevista direttiva sulla rendicontazione sostenibile aziendale (CSRD).

Un altro membro del gruppo di studio, K'stutis Kupšys, ha sottolineato che il settore finanziario è in attesa di un dialogo su una tassonomia sociale.

C'è una domanda di prodotti finanziari sostenibili nel mercato, anche per la sostenibilità sociale", ha affermato. "A meno che non otteniamo una chiara classificazione su ciò che è considerato 'sociale', questo aspetto mancherà nell'area degli investimenti sostenibili.

I vantaggi legati ad una tassonomia sociale sono numerosi. Una tassonomia affidabile può aiutare a misurare efficacemente la sostenibilità sociale e potrebbe anche aiutare a ridurre al minimo i rischi dovuti ad attività socialmente dannose. La trasparenza è fondamentale. L'UE dovrebbe basarsi sui suoi punti di forza e adoperarsi per diventare un capofila della sostenibilità ambientale e sociale.(28/09/2022-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07