Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 16 aprile 2021 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DONNE - FORUM UGUAGLIANZA DI GENERE PROMOSSO DA UN WOMEN A CITTA' DEL MESSICO (29-30 MARZO) E PARIGI (29 GIUGNO- 2 LUGLIO)

(2021-03-26)

  Si terrà il 29 e 31 marzo la prossima sessione del Forum sull'uguaglianza di genere convocato da UN Women e ospitato dai governi di Messico e Francia. L'iniziativa partirà da Città del Messico  per  culminare a Parigi dal 30 giugno al 2 luglio 2021, con la finalità di lanciare una serie di azioni concrete, ambiziose e trasformative per  realizzare progressi immediati e irreversibili verso l'uguaglianza di genere  entro il 2030

Il Generation Equality Forum intende attivare una grande e duratura coalizione  per l'uguaglianza di genere,  appresentando un momento vitale per attiviste, femministe, giovani e alleati per ottenere un cambiamento trasformativo per le generazioni a venire.  Questo è un momento critico: il  COVID-19 ha esacerbato le disparità di genere esistenti, con l'aumento della violenza contro le donne, nonché maggiori impatti economici negativi causati sia dall'aumento dell'assistenza non retribuita sia dal fatto che le donne lavorano in lavori più insicuri, a bassa retribuzione e informali.

Stiamo vivendo una crisi notevole sull'uguaglianza di genere e il Forum - lanciato nell'ambito del  processo di revisione di Pechino +25  che si è svolto da marzo 2019 a settembre 2020 - offre un'opportunità fondamentale per affrontarla.

Ad oltre 25 anni dalla quarta conferenza mondiale sulle donne e la storica conferenza delle donne di Pechino, la retorica pubblica sull'uguaglianza di genere non è stata accompagnata dall'azione e dall'attuazione di quanto ci si era prefisso e nessun paese oggi può affermare di aver raggiunto l'uguaglianza di genere. Il Forum rappresenta quindi un momento chiave per i sostenitori dell'uguaglianza di genere di ogni settore della società - governi, società civile, settore privato, imprenditori, sindacati, artisti, università e influencer sociali - per guidare azioni urgenti e responsabilità per l'uguaglianza di genere.

Il Forum riaffermerà il valore del multilateralismo e riunirà la leadership e la partecipazione di varie parti interessate - società civile, governi, imprese, città, parlamenti, sindacati, media e altro ancora - concentrandosi sui partenariati intergenerazionali e multi-stakeholder. Per guidare verso la garanzia di impegni di trasformazione per l'uguaglianza di genere, il Forum solleciterà ed evidenzierà sia un'agenda femminista (predisposta  durante il Forum del Messico) sia il lancio di una "Action Coalitions ", partnership per un'azione intensificata e urgente, che intende: 
catalizzare l'azione collettiva; stimolare conversazioni globali e locali tra generazioni; guidare un aumento degli investimenti pubblici e privati; fornire risultati concreti e rivoluzionari.

Basati sui principi dei diritti umani e attraverso un processo di consultazione basati sui dati con gruppi femministi internazionali, organizzazioni di attivisti di base, governi e altri partner, i temi selezionati delle Coalizioni di azione per l'uguaglianza delle generazioni riguardano:  la Violenza di genere; la Giustizia e diritti economici; l'Autonomia corporea e salute e diritti sessuali e riproduttivi (SRHR);  l'Azione femminista per la giustizia climatica; la Tecnologia e innovazione per l'uguaglianza di genere; i Movimenti femministi e la leadership.

Inoltre, un patto sulle donne, la pace e la sicurezza e l'azione umanitaria lavorerà per guidare l'azione e le risorse verso questo programma. Ciascuna Action Coalition proporrà una serie mirata di azioni concrete, ambiziose e immediate entro il periodo 2020-2025 per produrre un impatto tangibile sull'uguaglianza di genere e sui diritti umani delle donne e delle ragazze.(26/03/2021-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07