Direttore responsabile Maria Ferrante − gioved√¨ 29 settembre 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ITALIANI E ITALIANI ALL'ESTERO - CHIUDE L'UNITA' - GUERINI(PD):" MOMENTO DI RESPONSABILITA? PER TUTTI" BONIFAZI(PD):RIAPRIREMO" E DALL'UGL MANCINI:"TRISTE SE SI SPEGNESSE VOCE STORICA COME L'UNITA'"

(2014-07-29)

  Si susseguono le dichiarazioni in casa PD sulla prossima chiusura de L'Unit?, la storica testata alla quale non pochi - anche in altre aree politiche - hanno guardato con interesse.

Cos? mentre Lorenzo Guerini, vice segretario del Partito Democratico afferma "E? il momento per tutti di avere molta responsabilit?. Il PD ne ? consapevole ed ? impegnato al massimo. Occorrono soluzioni forti e stabili per dare un futuro all?Unit? e ai lavoratori che in questi mesi difficili hanno garantito l?uscita del giornale. L?Unit? ? un patrimonio di tutto il Paese che non va disperso. Per questo occorre per? che tutti coloro che sono coinvolti collaborino per salvare il giornale. Non ? tempo di polemiche, ma di mettere in campo tutte le energie necessarie per raggiungere questo obiettivo".

E Francesco Bonifazi tesoriere del PD afferma "Vedo troppe imprecisioni che fanno male soprattutto all'Unit?. Il Pd non ? il responsabile di questa drammatica situazione, la responsabilit? ? di chi l'ha gestita fino ad ora. In primis del socio di maggioranza assoluta.

Se il 1 agosto si fermano le pubblicazioni dipende dal fatto che i soci non hanno provveduto ad effettuare il finanziamento di 1,6 milioni di Euro richiesto dai liquidatori per garantire la continuit? della testata fino 30 settembre. Quindi per non far cessare l?attivit? era semplice: bastava che uno dei soci, magari anche chi tra loro aveva fatto un?offerta, versasse quanto richiesto. Ma nessuno ha provveduto.

Quindi deve essere chiaro che anche nel caso che fosse stata accettata una delle offerte in campo il giornale avrebbe chiuso lo stesso per mancanza di liquidit?.

In pi?, tutte le offerte presentate non avevano i requisiti minimi per essere accolte: nessuna aveva un piano industriale, nessuna aveva un piano editoriale, nessuna indicava un valore certo di acquisto della testata: un?azienda con 30 milioni di debiti non si salva con un affitto di 85mila euro al mese senza determinazione certa e garantita del valore d?acquisto della testata. Queste proposte farsa avrebbero solo fatto fallire l' Unit?. Da sempre il Pd ? impegnato al 100% per trovare la soluzione definitiva. Noi riapriremo l?Unit?."

Anche il neo segretario generale dell'UGL Geremia Mancini commenta "Triste se si spegnesse voce storica come L?Unit??
?Quando si spegne una voce storica come L?Unit?, che per anni ha interpretato ed espresso desideri e istanze di milioni di lavoratori, comunque la si pensi non si pu? che provare un?assoluta tristezza?.
Anche perch? "a ci? si accompagna la forte preoccupazione per il futuro dei lavoratori che con la loro professionalit? e passione hanno contribuito negli anni alla storia della testata, e che ora non possono essere lasciati al loro destino, a maggior ragione perch? operano in un settore, quello dell?editoria, gi? fortemente in crisi?.(29/07/2014-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07