Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 2 dicembre 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ITALIANI ALL'ESTERO - TURISMO DELLE RADICI: SUCCESSO DELLA DUE GIORNI A MATERA DI ROOTS IN ATTESA DELL'"ANNO DELLE RADICI"

(2022-11-21)

Una due giorni incentrata sul  Turismo delle origini, ROOTS, il 20 e 21 novembre a Matera. La prima borsa internazionale del turismo di ritorno presentata dall’Enit e dal Ministero degli Affari esteri.

L'idea di organizzare la prima Borsa Internazionale del #TurismodelleOrigini in Italia, e, nello specifico a Matera, nasce dopo l’intesa tra il Ministero della Cultura ed il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale a febbraio 2022 per l’avvio del progetto “Il turismo delle radici - una strategia integrata per la ripresa del settore del turismo nell’Italia post Covid-19”, a sua volta collegato agli investimenti #PNRR per l’Attrattività dei Borghi.

Parte dunque dalla Basilicata, una delle Regioni italiane in cui il fenomeno migratorio ha raggiunto i livelli più alti nel XX secolo, l’attenzione ad un segmento specifico di turisti: discendenti e oriundi italiani nel mondo interessati ai luoghi d’origine famigliare, molto spesso piccoli #borghi e rotte meno battute dai grandi flussi.

L’obiettivo è la (ri)scoperta dei luoghi di provenienza e della cultura delle origini attraverso la conoscenza di tradizioni, testimonianze, artigianato e gastronomia, servizi ancillari inseriti all’interno di pacchetti turistici per questo specifico target di viaggiatori.

Il #turismodiritorno assume oggi un ruolo assai diverso, autonomo e significativo rispetto alla tradizionale classificazione di Turismo VFR "Visiting Friends and Relatives” e il nostro evento, realizzato da APT Basilicata in collaborazione con ENIT – Italian National Tourist Board  ne è un'importante riprova" ha dichiarato Antonio Nicoletti.

La due giorni di ROOTS in Matera vuole tracciare la strada per i territori italiani e gli operatori interessati a questo cluster di turismo, rintracciabile in tutte le  Regioni,  fornendo innanzitutto il quadro di riferimento istituzionale e la strategia del Governo italiano in riferimento al PNRR e al progetto di riqualificazione dei borghi ed  al contempo dando informazioni specifiche, operative, legate alle best practice internazionali alle strategie promozionali e di marketing territoriale  per confezionare prodotti turistici vincenti.

"Un settore che esiste da sempre - ha fatto presente  il direttore generale di Apt Basilicata Nicoletti - ma che aspettava di essere adeguatamente valorizzato, ed anche di conoscere meglio i territori e le possibilità di riqualificazione dei borghi e il mondo degli operatori e delle istituzioni territoriali. E’ un evento che interessa tutta l’Italia. E'  un fenomeno che attraversa l’intera Penisola. L’attenzione che abbiamo riscontrato anche grazie all’impegno dell’Enit presso i mercati esteri è altissima e lo testimoniano le adesioni entusiaste da parte di tour operator provenienti da tutto il mondo, in particolare dalle Americhe”.
Si tratta di un evento corale, autenticamente nazionale e internazionale, che supera la logica particolaristica, perché il fenomeno dell’emigrazione -e del viaggio di ritorno-  ha attraversato  l’intera Penisola.
"Spesso il ritorno è collegato alla nostalgia, ma noi stiamo lavorando sulle opportunità, sulle emozioni, sulla riscoperta.
Personalmente preferisco parlare di turismo delle origini perché le origini sono qualcosa di generativo, quindi noi lavoriamo perché in Italia si creino opportunità dai legami emotivi, trasformando in positivo quello che, in origine, è stato doloroso".

"E' un turismo su cui puntiamo – ha sottolineato Garibaldi, Amministratore delegato dell'Enit - e punteremo anche di più in vista dell'Anno delle radici che sarà nel 2024. E' importante perché si muove su tutto l'anno (con un piccolo picco ad agosto) e riguarda anche molto i giovani che vogliono riscoprire le loro origini. La provenienza più forte è da tutto il Sudamerica (Argentina e Brasile in primis) ma anche Stati Uniti".

"La Basilicata è una delle regioni più attive su questo tema tant’è che è stata inserita nel primo volume della guida alle radici italiane. L’evento di Matera rappresenta una tappa importante del percorso di avvicinamento all’anno delle radici in programma nel 2024. In questo periodo stiamo costruendo una rete fra tutte le regioni italiane, nel 2023 promuoveremo queste iniziative nelle delegazioni degli italiani che vivono all’estero. La sfida che abbiamo davanti a noi è dare nuova vita ai borghi che si stanno spopolando e dare una opportunità agli italiani che vivono all’estero per rinsaldare il loro legame. Anche per questa ragione stiamo realizzando il passaporto del turista delle origini che consentirà di avere una serie di agevolazioni per i loro viaggi di ritorno”.

Circa 200 seller provenienti da ogni parte d’Italia e rappresentanti istituzionali da 11 regioni italiane, ciascuna delle quali presente con uno stand e con le proprie offerte rivolte a questo specifico segmento di mercato.

La giornata di apertura di domenica 20 novembre 2022 è stata dedicata ad un forum internazionale con rappresentanti delle Istituzioni italiane ed esperti internazionali per delineare il quadro di riferimento e le best practice del Turismo delle Origini. Spunti e strumenti per realizzare una programmazione dedicata, per avviare azioni di marketing e comunicazione volte a promuovere il turismo di ritorno con percorsi alla (ri)scoperta del territorio, della gastronomia, delle tradizioni, e dell’attualità

La  giornata di oggi, lunedì 21 novembre 2022,  è  rivolta all’incontro tra domanda e offerta turistica, attraverso la formula del workshop tra seller italiani e buyer internazionali selezionati in collaborazione con ENIT dai mercati USA, Canada, Messico, Argentina, Brasile, UK, Svizzera, Danimarca, Spagna.
Il workshop è aperto alle agenzie turistiche, TO, DMC con programmazione incoming e le imprese (e reti di imprese) che operano nell’accoglienza, mobilità  e turismo esperienziale (21/11/2022-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07