Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 25 giugno 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - DALL'ITALIA AGLI USA E RITORNO: LA POP ART A GENOVA E NON SOLO. IL CONTRIBUTO DI DUE ITALO/AMERICANI

(2009-01-09)

  La citt? di Genova crogiolo della contemporaneit? artistica internazionale, luogo di passaggio di uomini provenienti da aree diverse del pianeta -terra e momento di passaggio del loro portato culturale. Le iniziative in questo senso non mancano: da quelle per la difesa dei diritti umani a luogo di dibattito sull'emigrazione italiana  in un contestuale vissuto d'immigrazione, a metafora di una citta'- nazione che auspica una ripresa di un ruolo internazionale via via sostanzialmente appannatosi nell'ultimo decennio.  Genova ? questo ed altro.

  In quest'ottica la scelta di Martina Secondo Russo, genovese di nascita ma americana di formazione e Frank Russo, evidente l'origine italo/americana, di varare nel capoluogo ligure un'iniziativa di respiro internazionale, un evento pionieristico sull'arte contemporanea, per presentare la creativit? dei migliori talenti internazionali di un'esperienza artistica  che si colloca tra Pop Surrealism e Lowbrow.

L'iniziativa parte dal Lower East Side di Manhattan, a New York, dove da sei anni i due artisti e curatori gestiscono una galleria, la MF Gallery  che ospita le opere di diverse correnti artistiche pop della scena underground internazionale, tra cui spiccano anche alcuni nomi italiani.  Ed un dato ? certo. Nonostante l'originalit? del linguaggio la Galleria ? divenuta in questi anni un punto di incontro per artisti "non riconoscibili" dalla critica ufficiale ( hipsters, punk, death metal! ecc...) ma  che cominciano ad attirare l'attenzione dei collezionisti d'arte, di chi  ama l' illustrazione  ispirata Tattoos, fumetti, Horror e Toys ("pop surrealismo" o "lowbrow arte").

L'obiettivo dei due Russo diviene quello di mostrare il lavoro degli artisti pi? noti del settore, accanto al meglio dei nuovi arrivati da tutto il mondo, aprendo le porte ad un tipo di arte accessibile e abbordabile da parte di tutti.

  A Genova i due italo/americani intendono creare un punto di ritrovo di musicisti, punk e collezionisti di arte figurativa ispirata a tatuaggi, fumetti horror, mostri e zombie, ripercorrendo l''esperienza americana, che sta ottenendo grande successo nella "grande mela", con interessanti prospettive nel quartiere di Brooklyn.

Ma l'iniziativa andr? anche pi? in l?: Genova come punto di partenza per un'esperienza che intende coinvolgere anche altre citt? italiane, a partire da quelle maggiormente sensibili sul fronte della contemporaneit? artistica, come Milano, per percorrere successivamente la direttrice Roma-Milano.

La mostra di Genova, che si apre domani 10 gennaio a Vico dietro il Coro della Maddalena 26A,  presenta i lavori di pi? di venti artisti, molti dei quali espongono nel capoluogo ligure per la prima volta: dagli americani Dave Brockie, Ed Repka, Elizabeth McGrath,  agli italiani Riot Queer e Macchiavello, Crema, Gurnari e Rizzi. Ma non mancano gli italo/qualcosa, come l'italo/francese Nicoz Balboa e l'italo/americana Lisa Petrucci.

  La stessa Martina Secondo Russo ? nata a Genova, in Italia, ma ha vissuto a New York per la maggior parte della sua vita, trasportando nelle sue opere quel tanto di rinascimentale che si pu? distinguere nella contrapposizione con il grottesco dell'ispirazione tipica dell'horror e dei tatuaggi.
Mentre Frank Russo artista di Brooklyn ha scelto il disegno dei fumetti dall'et? di nove per fondere l'amore per la cultura nel tratto veloce del disegno, passando successivamente ad una vasta scelta di stili e mezzi di espressione artistica: dai dipinti ai giocattoli, all'oggettistica, ai costumi.(09/01/2009-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07