Direttore responsabile Maria Ferrante − lunedì 8 marzo 2021 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - STATI UNITI - APPUNTAMENTO CON IL PAESAGGIO ITALIANO A CASA ITALIANA ZERILLI MARIMO'. DAL PAESAGGIO NELL'ARTE ALLA GEOLOGIA DEL TERRITORIO CON ANN PIZZORUSSO

(2014-12-02)

  "Chi è il primo che viene in mente quando si pensa alla parola di genio? Le probabilità sono che la risposta sia: Leonardo Da Vinci.  Ebbene c'è anche chi partendo dall'arte di Leonardo da Vinci ha approfondito un argomento molto importante: la geologia del territorio.

Il prof. Stefano Albertini, Direttore Casa Italiana Zerilli-Marimò alla New York University presenterà un volume della geologa Ann Pizzorusso, che ad un certo punto della sua vita è stata colpita dalla rappresentazione straordinariamente accurata delle rocce in una delle opere di Da Vinci, la  "Vergine delle Rocce". Da quel momento, ha cominciato ad interessarsi e ad indagare su un aspetto particolare della sua terra d'origine, l'Italia 

Il suo nuovo libro, Tweeting Da Vinci, è dunque l'account vivace e sorprendente di un viaggio che è ancora in corso e sul quale l'autrice si intratterrà l'8 dicembre con gli ospiti di Casa Italiana Zerilli Marimò.

Geologa ed esperta d'arte, in particolare del  Rinascimento italiano Ann C. Pizzorusso presenterà il suo nuovo libro, Tweeting Da Vinci, (in italiano Twittando Da Vinci), che esplora la geologia d'Italia, ed indaga sull'influenza del paesaggio nell'arte, architettura, religione, medicina, letteratura...Nel corso dell'incontro non parlerà solo di Leonardo, ma anche di  Dante, Virgilio e di molti altri esponenti della cultura italiana nel mondo , gettando una  nuova luce "geologica" sulle  loro opere, mostrando luoghi da loro descritti che esistono ancor oggi in Italia. (02/1/2014-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07