Direttore responsabile Maria Ferrante − giovedì 25 aprile 2019 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - SUBACQUEA INDUSTRIALE - CEDEFOP:"DDL 698: UNA SPERANZA CONCRETA DI CAMBIAMENTO PER LA PROFESSIONE E FORMAZIONE PER L'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE"

(2014-08-19)

  Continua il percorso del DDL 698 "Norme per il riconoscimento della professione e disciplina dei contenuti formativi per l?esercizio delle attivit? della subacquea industriale", sia all?ARS che fuori dall?aula parlamentare. Ad affermarlo una nota del CEDIFOP, centro di formazione, Unica Scuola Full Member IDSA in ITALIA, Membro IMCA - divisione DIVING per Europa ed Africa, Affiliato membro della societ? Americana di Saldatura (A.W.S.), Scuola IMCA per i corsi DMT e DMR
Socio Effettivo UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione), Centro accreditato dalla Regione Siciliana (CIR CC_0127)...

In data 23.06.2014 ? scaduto il termine per la presentazione degli emendamenti; quelli presentati sottolineano ancora di pi? che questo disegno di legge si applica alle attivit? della subacquea al servizio dell?industria, che vengono realizzate al di fuori delle aree portuali, gi? regolamentate dai tre Decreti Ministeriali del 13 gennaio 1979 "Istituzione  della  categoria  dei  sommozzatori in servizio locale", del 31 marzo 1981 "Integrazioni al D.M. 13/01/79 istituzione della categoria dei sommozzatori in servizio locale" e del 2 febbraio 1982 "Modificazioni al decreto ministeriale 13 gennaio 1979 istitutivo della categoria dei sommozzatori in servizio locale".

Stante le dichiarazioni del primo firmatario della proposta di legge, durante una sua intervista su media news extra in onda sul canale 19 del digitale terrestre (che si pu? vedere qui: https://www.youtube.com/watch?v=DQR8P57h3s8) ?il DDL 698 ha superato la fase della commissione e si inserir? nel contesto finale della votazione in aula, per essere legge a tutti gli effetti?

Va considerato inoltre che ad oggi, dal 1997, sono state presentate al parlamento nazionale ben 13 proposte legislative, con ben 2 proposte presentate durante la legislatura attuale, il Disegno di Legge n. 320 presentato il 26 Marzo 2013 al Senato dal Senatore Aldo Di Biagio e il Disegno di Legge n. 807 presentato il 18 aprile 2013 alla Camera, dall?On. Mario Caruso, sul destino degli ultimi due esprimo la mia perplessit? sulla riuscita, tenendo conto dei tempi ma anche dei contenuti, visto che ancora una volta riportano problemi non risolti dai disegni di legge presentati durante le legislature precedenti. Inoltre, i loro contenuti sono molto distanti da quello che il DDL 698 cerca di normare, cio?  la parte del riconoscimento di percorsi formativi validi ed accettabili in ambito internazionale.

In tal senso esso ha tutte le caratteristiche per risolvere la problematica del riconoscimento delle certificazioni Italiane, perch? il DDL include fra gli articoli esattamente quanto richiesto affinch? tali certificazioni rientrino nel gota delle certificazioni riconosciute.

Ma anche fuori dalle aule parlamentari non mancano le occasioni per discutere sul DDL 698, nel mese di ottobre sar? presentato nel corso di una tavola rotonda durante il XXI congresso della SIMSI (Societ? Italiana Medicina Subacquea e Iperbarica), dal titolo ?Quali prospettive pone il DDL 698 - Regione Sicilia (norme per il riconoscimento della professione e disciplina dei contenuti formativi per l?esercizio delle attivit? subacquee industriali)? Quale ? il ruolo del medico subacqueo? moderatore: F. P. Sieli;  partecipano: Assessorato Sanit? Regione Sicilia, A. Bolognini, D. Cartabellotta, M. L. Cavallo, M. Chines, C. Costanzo, R. M. Infascelli, M. Kouvakis, On. S. Lentini (Vice Presidente Commissione Attivit? Produttive ARS ? Sicilia), E. P. Reale (Assessorato Agricoltura sviluppo rurale e pesca mediterranea Regione Sicilia).

Per la buona gestione di un cantiere offshore, vanno applicate tre tipologie di standard - assolutamente diverse fra di loro, ma nello stesso tempo, anche, complementari - Esse sono:

1) Standard Formativi (IDSA) (IDSA rappresenta l'unica didattica nella subacquea industriale a livello internazionale, cosi come in ambito sportivo abbiamo diverse didattiche PADI, CMAS, SSI, ecc.)

2) Standard Operativi (IMCA), applicabili nel cantiere (qui rientra anche la normativa UNI 11366 ?Sicurezza e tutela della salute nelle attivit? subacquee ed iperbariche professionali al servizio dell?industria - Procedure operative?)

3) Standard di Sicurezza (HSE) (non necessariamente HSE_UK)

Per il buon funzionamento di un cantiere offshore ? intuitivo che le tre tipologie di standard devono coesistere.

Il DDL 698, gi? nel suo titolo: "Norme per il riconoscimento della professione e disciplina dei contenuti formativi per l?esercizio delle attivit? della subacquea industriale" affronta la problematica di regolamentare gli Standard Formativi, lasciando gli Standard Operativi e gli Standard di Sicurezza, a quanto esiste attualmente in ambito Europeo ed Internazionale.

Questo ? evidente all?articolo 6 comma 2 del DDL 698: ?Gli interventi di cui al comma 1 dovranno essere conformi nei contenuti agli standard internazionalmente riconosciuti dall?International Diving Schools Association (IDSA) e, per le parti eventualmente operate presso le imprese di cui al comma 3 dell?articolo 2, alle prescrizioni e linee guida fissate dalla normativa  UNI 11366 ?Norme per la sicurezza e la tutela della salute nelle attivit? subacquee ed iperbariche professionali al servizio dell?industria? e sui controlli che devono essere effettuati per il rispetto di obblighi e requisiti generali in materia di salute sicurezza ed ambiente (HSE), anche in conformit? alle linee guida di International Marine Contractors Association (IMCA)?

Forse le imprese Italiane  che operano nel mondo offshore non dovrebbero perdere l?opportunit? di partecipare alla tavola rotonda sul DDL 698, durante il congresso della SIMSI, che li vedr? successivamente coinvolte in prima persona nella sua applicazione, dopo la trasformazione in legge, considerando anche la levatura professionale delle persone che gi? si sono iscritte ad intervenire." conclude la nota.(19/08/2014-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07