Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoled√¨ 1 dicembre 2021 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

SINDACATI ITALIANI NEL MONDO - EUROPA: 1 MAGGIO - CES:"DARE PRIORITA' A CRESCITA E OCCUPAZIONE. DIMENSIONE SOCIALE NON LUSSO. E' SOSTEGNO DEMOCRATICO PER PROGETTO EUROPEO AD ESSERE IN GIOCO"

(2013-05-01)

  La Confederazione europea dei sindacati (CES), con tutti i lavoratori europei  celebra il 1 maggio Festa del Lavoro ed anticipa:  "L'Unione europea continua a richiedere la mobilitazione di capi di Stato e di governo dell'Unione europea, con una forte dimensione sociale. Il 2 maggio 2013 La Segretario Generale della CES S?gol affronter? il Collegio dei Commissari, con il seguente messaggio: "i cittadini e lavoratori hanno perso la fiducia, occorre dare la priorit? alla crescita e all'occupazione. E' il sostegno democratico per il progetto europeo ad essere in gioco "

"In molti paesi, prosegue la CES - il 1 maggio ? un giorno di azione contro l'austerit?, l'occupazione e il progresso sociale. Il problema principale ? la disoccupazione di massa che si sviluppa a corollario con un incremento della  insicurezza e di crescente delle disuguaglianza.

La lotta contro la disoccupazione deve essere una priorit? per l'Unione europea (UE). In occasione del 1 ? maggio, i sindacati denunciano il fallimento delle politiche macro-economiche. Inoltre, essi minacciano l'intero progetto europeo e di democrazia.

Un Consiglio europeo si terr? il 27 e 28 giugno. Deve decidere una tabella di marcia sulla dimensione sociale dell'Unione economica e monetaria (UEM). La dimensione sociale non ? un lusso e deve essere parte integrante di qualsiasi politica. Prima del vertice CES incontrare i leader politici per chiedere un cambio di rotta per le politiche economiche dare priorit? alla crescita e all'occupazione. Questa ? la condizione del sostegno dell'Unione per il progetto europeo.

S?gol, Segretario Generale della CES, ha dichiarato: "Una discussione della dimensione sociale della UEM ? accettabile solo se conduce al progresso sociale in tutta l'Unione europea. Ecco perch? riteniamo che il Consiglio europeo discuter? principalmente la dimensione sociale della UEM  troppo restrittiva.
La dimensione sociale della UE deve essere basata sul rispetto dei diritti sociali fondamentali e il miglioramento della vita e del lavoro. Esso deve essere rivolto alla lotta contro la disoccupazione, la povert?, la disuguaglianza e salariale e il dumping fiscale. Si dovrebbe promuovere il modello sociale europeo, che si ? dimostrato efficace ed ? fatto di una forte protezione sociale, di servizi pubblici e dialogo sociale. La dimensione sociale della UE deve essere reale.

Continuiamo il nostro impegno con un messaggio chiaro: la lotta contro la disoccupazione e la coesione sociale deve essere risolutamente la priorit?."(01/05/2013-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07