Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoled√¨ 1 dicembre 2021 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

A STOCCARDA LA PRIMA CONFERENZA DEI GIOVANI ITALIANI IN GERMANIA-DAL 31 MAGGIO AL 1 GIUGNO LA IIa IN VISTA DELLA CONFERENZA MONDIALE

(2007-12-04)

  Sabato 1 e domenica 2 dicembre si ? tenuta a Stoccarda la prima Conferenza dei giovani italiani in Germania ed Austria,  ma una Seconda ? stata gi? preannunciata dal 31 maggio al 1? giugno del 2008, che hanno approvato un documento conclusivo, in cui danno voce ad " una serie di problematiche legate alla nostra quotidianit?" avanzando "dei modi per risolverle".

  "I giovani italiani in Germania ed Austria sono una risorsa culturale sia per la Germania che per l?Austria e l?Italia e rappresentano l?avanguardia dell?integrazione europea.

-    Istruzione e formazione
L?italiano, nelle scuole tedesche, non ? materia obbligatoria e, quando ? presente, manca di personale qualificato. In Germania ed Austria esistono grandi comunit? di italiani e sarebbe un loro diritto poter studiare la propria lingua e cultura. Anche chi ? nato in Germania ed Austria deve sapere chi sono Dante, Petrarca e Leopardi. Un basso grado di istruzione ? causa di svantaggio e spesso i nostri ragazzi sono costretti a frequentare scuole di serie B. Un bambino sostenuto e incentivato nella formazione della propria identit? multiculturale, nell?apprendimento precoce delle due lingue si inserisce pi? consapevolmente nella realt? tedesca. ? dimostrato che chi sviluppa sin dalla nascita il bilinguismo, ha maggiori probabilit? di successo nelle materie scientifiche. Se nelle scuole pubbliche quindi non viene offerta un?istruzione adeguata, le istituzioni italiane presenti sul territorio devono essere vicine alle famiglie, far capire ai genitori l?importanza del bilinguismo e promuovere corsi di lingua italiana gratuiti.

-  Mancando canali di comunicazione tra gli enti lavorativi tedeschi, austriaci ed italiani ed ? sempre pi? difficile poter continuare la formazione professionale fuori dal paese di provenienza. Favorire le particolari competenze possedute dalla generazione bilingue facilita l?inserimento nel mondo del lavoro odierno.

- Mobilit? giovanile - I ragazzi italiani nati in Germania ed Austria che intraprendono la carriera universitaria devono avere facilitazioni economiche per poter frequentare stage e corsi presso le universit? italiane. Viceversa i ragazzi che dall?Italia si vogliono muovere verso la Germania e l?Austria non devono avere problemi di riconoscimento degli esami. L?equiparazione e il riconoscimento degli studi e dei titoli professionali deve rappresentare un punto fondamentale anche in vista di una maggiore mobilit? europea.

- Per conoscere veramente l?Italia ? importante promuovere la mobilit? e la migrazione temporanea dei giovani nell?ambito del volontariato, del servizio civile e della formazione in generale.
I progetti gi? in corso, promossi in Austria e Germania, hanno dato dei risultati molto positivi. Incoraggiamo, tra l?altro, la creazione di una legge adeguata che si basi su esperienze positive, gi? attuate per esempio presso alcune associazioni umanitarie, il servizio volontario europeo, lettorati tedeschi nelle scuole italiane.

- Si dovrebbe favorire la comunicazione tra gli uffici di collocamento tedeschi ed austriaci ed i datori di lavoro italiani, in modo che i giovani siano facilitati nell?offerta delle loro competenze per ci? che concerne il mercato italiano.

- Promuovere la doppia cittadinanza - L?acquisizione della doppia cittadinanza deve essere incentivata e resa meno impegnativa da un punto di vista economico ed amministrativo.

- Assistenza sanitaria - La parificazione dei sistemi sanitari europei non ? ancora completata. ? necessario promuovere un maggiore coordinamento fra il sistema sanitario italiano,tedesco ed austriaco e di conseguenza vanno favorite occasioni informative per i giovani che decidono di trasferirsi.
Spesso i ragazzi che arrivano dall?Italia non sono sostenuti dalle istituzioni. Molti, ad esempio, hanno il problema dell?assistenza medica. Auspichiamo che la pubblica amministrazione tenga conto delle nuove esigenze di flessibilit? e della migrazione temporanea di studenti e giovani lavoratori.

- Informazione - In Germania ed Austria il costo di un quotidiano italiano si aggira sui 1,85?, i canali della Rai non sono sempre accessibili a tutti e i libri di autori italiani costano il doppio che in Italia. Internet pu? essere solo per i giovani un?alternativa efficace.

- Comites, consolati, e associazioni italiane devono essere pi? visibili nei media territoriali: ad esempio attraverso riviste informative gratuite. Queste istituzioni devono diventare pi? raggiungibili anche da giovani appena arrivati in Germania o Austria. Fra le proposte emergono la creazione di aree informative per i giovani sul sito dei rispettivi consolati e istituti di cultura; il coinvolgimento dei giovani di recente e temporanea immigrazione in scambi ed attivit? culturali con gli italiani cresciuti in Germania ed Austria.

- I giovani italiani di Austria e Germania, in vista della Conferenza Mondiale dei giovani italiani, appoggiano il documento propositivo scritto da coloro che hanno partecipato alla conferenza intercontinentale del CGIE svoltasi a Roma nel novembre 2007.

- Ci impegniamo ? conclude il documento dei giovani - nel mantenimento e nell?ampliamento dei contatti tra i giovani che hanno partecipato alla riunione, in vista della creazione di una rete di coordinamento internazionale?.(04/12/2007-ITL/ITNET)


 

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07