Direttore responsabile Maria Ferrante − martedì 19 gennaio 2021 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ITALIANI ALL'ESTERO - EUROPA/IRAN - L'UNIONE EUROPEA RIBADISCE FORTE IMPEGNO PIANO D'AZIONE GLOBALE CONGIUNTO (PACG) E DEPLORA PASSI COMPIUTI DA IRAN (ARRICCHIMENTO URANIO)

(2021-01-11)

  A seguito delle ultime attività iraniane, l'UE ha ribadito il suo forte impegno e il suo costante sostegno al piano d'azione globale comune. Il PACG è un elemento chiave dell'architettura globale di non proliferazione nucleare e un risultato della diplomazia multilaterale, approvato all'unanimità dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite con la risoluzione 2231.

"Deploriamo profondamente i passi preoccupanti compiuti dall'Iran negli ultimi due anni e ricordiamo che l'UE ha ripetutamente invitato l'Iran a revocare tutte le azioni che non sono coerenti con gli impegni del PACG iraniano" così l'Alto rappresentante della politica estera della UE, che ha dichiarato "L'avvio dell'arricchimento dell'uranio fino al 20% da parte dell'Iran presso l'impianto sotterraneo di Fordow Fuel Enrichment Plant, confermato dall'AIEA il 4 gennaio, è uno sviluppo molto serio e motivo di profonda preoccupazione. L'azione dell'Iran è inoltre incompatibile con le chiare disposizioni del PACG su Fordow e ha implicazioni potenzialmente gravi per la proliferazione. In questo momento critico, l'azione dell'Iran rischia anche di minare gli sforzi volti a costruire sul processo diplomatico esistente. Esortiamo l'Iran ad astenersi da un'ulteriore escalation e invertire senza indugio questa linea di condotta. La continua, piena e tempestiva cooperazione con l'AIEA resta fondamentale.

Riconosciamo le questioni derivanti dal ritiro unilaterale degli Stati Uniti dall'accordo e dalla reimposizione delle relative sanzioni. L'UE ha mantenuto i suoi impegni in materia di PACG, anche per quanto riguarda la revoca delle sanzioni come previsto nell'accordo. Nonostante le gravi sfide per il PACG, l'UE ha continuato a lavorare sodo per preservarlo. Prendiamo atto della dichiarazione ministeriale dei partecipanti al JCPoA del 21 dicembre 2020. Esprimiamo sostegno agli sforzi diplomatici in corso nel quadro della commissione mista, con l'Alto rappresentante dell'UE come suo coordinatore, per garantire la piena attuazione del JCPoA. In questo contesto, esprimiamo anche il nostro sostegno a un'intensa attività diplomatica con l'obiettivo di facilitare il ritorno degli Stati Uniti al PACG e il ritorno dell'Iran alla piena attuazione del PACG."

Infine, ha sottolineato "Accogliamo con favore le dichiarazioni positive del Presidente eletto Biden sul JCPoA e non vediamo l'ora di lavorare con la nuova amministrazione statunitense." (11/01/2021-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07