Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 4 aprile 2020 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

AMICI DELL'ITALIA - EMERGENZA /CORONAVIRUS - EMERGENCY A DISPOSIZIONE DEI CITTADINI IN ITALIA A BERGAMO NELL'OSPEDALE DA CAMPO DEGLI ALPINI

(2020-03-23)

  A Bergamo, dopo essersi resi disponibili dal 6 marzo scorso, un team di medici e infermieri di Emergency, l'organizzazione fondata da Gino Strada,  la provincia più colpita dall’epidemia, sta ora lavorando con AREU (Azienda Regionale Emergenza Urgenza) e la Sanità degli alpini per l’allestimento di un nuovo ospedale da campo, completamente dedicato alla cura dei pazienti affetti da Covid–19. L’ospedale, allestito nella Fiera di Bergamo, dovrebbe essere completamente operativo a partire dalla prossima settimana.

Stiamo collaborando alla progettazione della nuova struttura, mettendo a disposizione l’esperienza nella gestione di epidemie maturate in Sierra Leone durante l’epidemia di Ebola. Il nostro team, composto da circa 20 persone tra medici, infermieri, fisioterapisti e logisti, gestirà Terapia intensiva e sub-intensiva.

“Abbiamo proposto una riorganizzazione efficace degli spazi e dei flussi, per ridurre il più possibile le possibilità di contagio. Ogni dettaglio della struttura è essenziale per contenerlo: è fondamentale che ogni area sia compartimentalizzata, che i luoghi di vestizione/svestizione siano ben definiti, che il movimento delle persone sia pensato e studiato in anticipo, ovvero che ogni reparto dovrà essere pensato e gestito come una struttura a sé, totalmente indipendente dagli altri, con proprie entrate e uscite, spazi delimitati per i medici e il personale, senza alcun contatto con il resto dell’ospedale.

  Stiamo mettendo in campo le nostre esperienze appresa in Sierra Leone durante l’epidemia di Ebola. Per farlo abbiamo richiamato alcuni dei nostri colleghi che lavoravano all’estero: stiamo cercando di fare la nostra parte in un momento così delicato per l’Italia” spiega Rossella Miccio, Presidente di EMERGENCY.

Ma la ONG di Gino Strada è anche presente a Milano per dare attuazione al progetto di domiciliarita'  indirizzato alle richieste di trasporto di beni (alimentari, farmaci o altri beni di prima necessità) per gli over 65, coloro a cui è stata ordinata la quarantena e le persone fragili a rischio movimento.delle persone  anziane (al di sopra dei 65 anni) .

Ed ancora Monitoraggio nei centri della città dedicati ai senza fissa dimora, nelle strutture per minori stranieri non accompagnati (MSNA), in quelle del sistema Siproimi (ex SPRAR), nei Centri di accoglienza straordinaria (CAS) e in alcuni campi rom segnalati dal Comune di Milano.  (23/03/2020 -ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07