Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 14 dicembre 2019 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

IMMIGRAZIONE - EUROPA - AL CONSIGLIO GIUSTIZIA E AFFARI INTERNI UE DIBATTITO SUL FUTURO DELLA POLITICA MIGRATORIA DI ASILO

(2019-12-02)

  I ministri hanno discusso del futuro della politica dell'UE in materia di migrazione e asilo, sulla base di una relazione preparata dalla presidenza finlandese. Durante il dibattito, i ministri hanno accolto con favore l'intenzione della Commissione di presentare un nuovo patto sulla migrazione e l'asilo. Hanno confermato la necessità di un approccio globale alla migrazione, con un approccio tutto governativo e di rotta.

Principali questioni orizzontali evidenziate dalla relazione della presidenza:

- approccio proattivo alle nuove tecnologie: istituzione di un laboratorio comune per l'innovazione presso Europol dovrebbe sostenere le autorità di contrasto dell'UE per poterne beneficiare nuove tecnologie, anticipando e gestendo i rischi ad esse associati.

- un'efficace gestione delle informazioni: volontà di cooperazione in materia di contrasto a livello dell'UE essere sempre più basati su soluzioni e informazioni tecnologiche migliori e più efficienti sistemi e loro interoperabilità. È particolarmente importante garantire tali informazioni i sistemi vengono forniti con dati completi, tempestivi e di alta qualità e utilizzati in modo efficace.

- cooperazione multidisciplinare transfrontaliera: a causa della costante evoluzione, trasversale natura delle varie minacce alla sicurezza (armi CBRN, attività ibride) alle quali vengono intraprese le azioni rispondere e prevenire queste attività richiedono un approccio orizzontale, andando oltre la tradizionale cooperazione transfrontaliera in materia di contrasto e il coinvolgimento di altre autorità e Agenzie dell'UE.

- approccio globale alla sicurezza: un approccio globale e globale alla società la sicurezza richiede un migliore coordinamento, risorse e capacità tecnologiche, ma anche dipende da una migliore consapevolezza situazionale e preparazione per affrontare una varietà di sfide.

Per Maria Ohisalo, ministro degli interni della Finlandia: il Consiglio ha colto l'occasione fornita all'inizio di un nuovo ciclo legislativo per tornare alle basi e discutere quegli elementi del nostro approccio globale alla migrazione che dovrebbero ancora essere migliorati. Molto è stato realizzato nella nostra cooperazione con i paesi terzi, nella gestione delle nostre frontiere esterne e nel funzionamento dei nostri sistemi di migrazione e asilo. Tuttavia, c'è ancora spazio per fare di più in tutti questi settori e oggi i ministri hanno espresso la loro chiara volontà di continuare a lavorare insieme e sul documento approvato lo scorso  22 novembre  (https://data.consilium.europa.eu/doc/document/ST-14364-2019-INIT/fr/pdf ). (02/12/2019-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07