Direttore responsabile Maria Ferrante − martedì 16 luglio 2019 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

AMBIENTE - EUROPA /SEMESTRE FINLANDESE : AL CENTRO INCONTRO MINISTRI UE. INTENSIFICARE AZIONE GLOBALE PER RENDERE SOSTENIBILE ECONOMIA E PROSPERITA' EUROPA

(2019-07-11)

  I ministri dell'ambiente e del clima dell'UE hanno discusso l'intensificazione dell'azione globale per il clima nella loro riunione informale. Il primo giorno dell'incontro si è concentrato sulla strategia climatica a lungo termine dell'UE e sui messaggi al Vertice sull'azione per il clima delle Nazioni Unite che si terrà nel settembre 2019. I ministri hanno anche discusso gli obiettivi dell'UE per arrestare la perdita di biodiversità.

L'incontro informale dei ministri dell'ambiente e del clima si terrà l'11 e il 12 luglio a Helsinki. Oltre ai ministri, anche Miguel Arias Cañete , commissario per l'azione per il clima e l'energia, e Karmenu Vella , commissario per l'ambiente, gli affari marittimi e la pesca, hanno partecipato al primo giorno dell'incontro.
Rendere sostenibile l'economia e la prosperità dell'Europa

I ministri hanno rilevato che il cambiamento climatico e la perdita di biodiversità fanno parte della stessa crisi di sostenibilità e pertanto richiedono soluzioni coerenti. Nei prossimi due decenni, l'economia e la prosperità dell'Europa dovranno essere costruite su una nuova base sostenibile, che richiederà cambiamenti significativi nelle abitudini di produzione e di consumo sia delle persone che delle imprese.

Il ministro dell'Ambiente e dei cambiamenti climatici Krista Mikkonen , che presiede la riunione di due giorni, ha dichiarato: "Il futuro dell'Europa dipende dalla nostra capacità di trovare soluzioni a queste sfide. L'UE deve stabilire obiettivi climatici ambiziosi e obiettivi concreti per arrestare la perdita di biodiversità. Dobbiamo avere una visione chiara del futuro per poter prendere decisioni chiave sulle riforme economiche nei prossimi anni ".

Mirando all'ambiziosa strategia per il clima 2050
Uno degli obiettivi principali della Presidenza finlandese del Consiglio dell'UE è raggiungere un'intesa comune all'interno dell'UE su una strategia climatica a lungo termine. Sulla base delle conclusioni del Consiglio europeo del giugno 2019, la Finlandia avvierà la discussione in varie configurazioni del Consiglio. I ministri hanno affrontato la questione in un contesto informale durante la riunione odierna.

"Affinché la politica climatica dell'UE sia in linea con l'obiettivo di 1,5 gradi Celsius, il nostro obiettivo dovrebbe essere le emissioni nette zero, in altre parole un equilibrio tra emissioni di carbonio e pozzi entro il 2050 al più tardi. Oggi abbiamo avuto una discussione molto aperta che aiuterà a identificare gli ostacoli principali da superare per raggiungere un accordo entro la fine dell'anno. Molti paesi supportano già questo obiettivo, ma alcuni dettagli devono ancora essere finalizzati. La transizione verso una società a emissioni zero deve essere equa e dobbiamo affrontare le preoccupazioni dei cittadini ", ha detto il ministro Mikkonen.
I ministri hanno sottolineato che l'UE deve ora mostrare la leadership globale sul clima più urgentemente che mai. L'UE sta dando il buon esempio e ha approvato i suoi obiettivi di riduzione delle emissioni in legge. Ha anche incorporato questioni climatiche in tutti i settori politici e nel suo bilancio.

"L'essenziale è che l'UE abbia tradotto le parole in azioni. Ma anche noi dobbiamo fare di più per fermare il cambiamento climatico. Durante la Presidenza finlandese, intendiamo tenere discussioni che si prepareranno all'aggiornamento degli obiettivi di riduzione delle emissioni dell'UE per il 2030. Molti Stati membri speravano inoltre che la Commissione avrebbe preparato un'analisi per sostenere questo lavoro ", ha detto Mikkonen.

Data chiave del 2020 per arrestare la perdita di biodiversità
La Presidenza finlandese lavorerà alla preparazione delle posizioni dell'UE per la conferenza sul clima delle Nazioni Unite del 2020, che dovrebbe fissare nuovi obiettivi per arrestare la perdita di biodiversità. Durante la riunione informale dell'ENVI, i ministri hanno sottolineato il ruolo dell'UE nel guidare la strada per promuovere la biodiversità. L'UE mira a concordare obiettivi ambiziosi e misurabili con scadenze chiare per il 2030, il 2040 e il 2050.

"Quello che stiamo facendo ora semplicemente non è abbastanza. Per evitare impatti irreversibili, abbiamo bisogno di un rapido cambio di direzione. Le nostre discussioni hanno fortemente evidenziato la necessità di accelerare e migliorare il nostro lavoro per fermare la perdita di biodiversità. L'UE deve essere preparata a rivedere tutte le sue azioni dal punto di vista del rafforzamento della biodiversità. È una questione di preservare le fondamenta della vita umana ", ha detto Mikkonen.

Cristiana Pa?ca Palmer , segretario generale aggiunto delle Nazioni Unite e segretario esecutivo della Convenzione delle Nazioni Unite sulla diversità biologica, ha tenuto un discorso chiave sulla biodiversità. I ministri riprenderanno la discussione sugli sforzi dell'UE per arrestare la perdita di biodiversità nel prossimo Consiglio Ambiente dell'Autunno. L'obiettivo è preparare conclusioni del Consiglio sull'argomento entro la fine dell'anno.

La Finlandia detiene la presidenza del Consiglio dell'Unione europea tra il 1 ° luglio e il 31 dicembre 2019. In tale veste, la Finlandia presiederà sia le riunioni formali del Consiglio a Bruxelles o in Lussemburgo sia le riunioni informali dei ministri tenutesi in Finlandia. La presidenza ospiterà sei riunioni informali di ministri e un gran numero di riunioni di gruppi di lavoro e di esperti, tutte tenute presso la Finlandia Hall di Helsinki. (11/07/2019-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07