Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 18 ottobre 2019 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

RICERCA SCIENTIFICA - EUROPA - COMITATO REGIONI : POSITIVO RICONOSCIMENTO RUOLO ECOSISTEMI REGIONALI E POLI DI INNOVAZIONE. ESSENZIALE PER PROMOZIONE RICERCA IN EUROPA . PROGETTO UE

(2019-02-06)

  Il Comitato delle regioni (CdR) ritiene che il riconoscimento del ruolo degli ecosistemi regionali e poli di innovazione è essenziale per promuovere la ricerca e l'innovazione in Europa. In un parere presentato da Birgitta Sacrédeus (SE / PPE), membro del Consiglio contea di Dalarna, il CdR mette in evidenza la necessità di coordinare meglio la politica di coesione dell'UE con la politica di ricerca e innovazione e mette in guardia contro la crescente disparità tra le regioni più e meno sviluppate.

Il parere , che è stato adottato nel corso della sessione plenaria del CdR, il 6 febbraio, chiede che i testi legislativi per Horizon Europa - prossimo programma quadro dell'UE per la ricerca e l'innovazione - a includere una definizione precisa degli ecosistemi regionali e poli di innovazione e per incrementare ulteriormente i legami con le strategie regionali di specializzazione intelligente.

"Fare un uso più strategico degli ecosistemi di innovazione locali e regionali, e prendendo più vantaggio dei complessi processi di ricerca e innovazione collaborativa sviluppati congiuntamente tra università, industria, responsabili delle politiche pubbliche e della società civile, è la chiave del successo quando si tratta sia alla conoscenza sviluppo in generale e per il trasferimento di conoscenze e l'applicazione dei risultati della ricerca e dell'innovazione", relatore Birgitta Sacredeus detto.

Secondo la relatrice, è fondamentale per affrontare le disparità regionali che rischiano di crescere in conseguenza dei tagli probabili di coesione finanziamento della politica. Pertanto le regole sugli aiuti di Stato devono essere ulteriormente semplificata per ottenere normative favorevoli all'innovazione che permettono la combinazione di diversi strumenti di finanziamento dell'UE, come il fondo di InvestEU , il Fondo sociale europeo , Erasmus e l' Europa Digitale programma.

"C'è una correlazione diretta tra sviluppo economico e tassi di investimento in innovazione e ricerca. Come risultati di R & I sono indissolubilmente legati alle infrastrutture di ricerca, questo deve essere potenziato indirizzando una parte dei fondi comunitari, come ad esempio i fondi strutturali o Orizzonte l'Europa, verso regioni dell'UE con maggiori esigenze di sviluppo" ha affernato la signora Sacrédeus.

Gli enti locali e regionali insistono di essere pienamente coinvolti nella pianificazione e attuazione di Orizzonte Europa, così nel Consiglio europeo per l'innovazione insieme a rappresentanti del mondo accademico e le imprese. Ambito del Consiglio dovrebbe includere anche le innovazioni sociali e societari tra cui le innovazioni di servizio, che in gran parte si svolgono in città e regioni.

Il Comitato delle regioni inoltre accolto con favore i fondi assegnati al progetto "La scienza incontra le Regioni" progetto  pilota delle regioni , che è stato lanciato ufficialmente al Parlamento Europeo il 6 febbraio.

L'obiettivo di 23 eventi locali in tutta UE nel 2019, molti di loro coinvolgono membri del CdR, è quello di costruire legami più stretti tra gli scienziati ed i responsabili politici dell'UE attraverso un dialogo regolare e di stabilire e migliorare una cultura di politiche prove informati in stretta connessione con regionale strategie di specializzazione intelligente.

"Questa è una prova di buoni progressi. Multi-level e gli aspetti territoriali di R & politica I e gli ecosistemi locali sono stati esplicitamente riconosciuti sia dalla Commissione europea e il Parlamento europeo. Noi, i membri del CdR, vogliamo andare avanti ancora più veloce. La conoscenza e partenariati europei sono cruciali per affrontare le sfide sociali che bruciano", ha dichiarato Markku Markkula, primo vicepresidente del Comitato delle regioni, che hanno contribuito all'evento di lancio al fianco di Christophe Clergeau (FR / PSE), relatore del CdR per Horizon Europa.(06/02/2019-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07