Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 14 dicembre 2018 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - STATI UNITI - AL MAGAZZINO ITALIAN ART DI COLD SPRING I GRANDI NOMI DELL'ARTE POVERA

(2018-08-07)

  Piero Manzoni, Joseph Beuys, Michelangelo Pistoletto, Giuseppe Penone, Louise Bourgeois, Jannis Kounellis, Sol LeWitt, Giulio Paolini, sono solo alcuni dei grandi artisti italiani e internazionali del dopoguerra, le cui opere sono custodite in questi mesi da Magazzino Italian Art, in un ex deposito di 2300 metri quadrati, ristrutturato dall’architetto Miguel Quismondo, a Cold Spring, nella valle dell’Hudson, a nord di New York.

Il museo  inaugurato nel 2017 è stato  fondato dai coniugi collezionisti Giorgio Spanue Nancy Olnick e dedicato all’arte italiana del dopoguerra, con un focus sull’Arte Povera.

La mostra presenta un panorama completo sulla pratica artistica di 12 artisti associati al movimento Arte Povera : Giovanni Anselmo, Alighiero Boetti, Pierpaolo Calzolari, Luciano Fabro, Jannis Kounellis, Mario Merz, Marisa Merz, Giulio Paolini, Pino Pascali, Giuseppe Penone, Michelangelo Pistoletto e Gilberto Zorio.

Il loro lavoro arrivò in un momento decisivo negli anni '60, mentre l'Italia stava passando ad un'era di industrializzazione in rapida crescita, la ribellione studentesca e un declino del "miracolo economico" degli anni '50 consentito dal Piano Marshall.  Gli artisti miravano a sradicare i confini tra i media così come tra la natura e l'arte sotto il mantra "Art is Life".

Il termine Arte Povera , coniato dal critico d'arte Germano Celant nel 1967, nacque dalla posizione radicale che gli artisti prendevano in risposta alla loro insoddisfazione per i valori stabiliti dalle istituzioni politiche, industriali e culturali in Italia. In seguito alla nascita del movimento da parte di Celant, il 1968 è stato un anno di cambiamenti sociali e politici sismici in tutto il mondo che hanno influenzato la scena artistica del tempo.

50 anni dopo, le  76 opere d'arte presentano una varietà di approcci formali e concettuali in tutti i mezzi - dalla pittura, scultura, fotografia, opere su carta e installazioni - nel tentativo di mostrare l'evoluzione di ogni la carriera dell'artista nel tempo.

Quanto alle prossime attività di Magazzino Italian Art, ci sarà una collaborazione alla mostra "Young Italians" curata da Ilaria Bernardi all’Istituto Italiano di Cultura di New York, che si aprirà il prossimo 25 settembre, le celebrazioni della giornata del contemporaneo il 14 ottobre presso l’Ambasciata Italiana a Washington DC con una mostra e un simposio sull’arte italiana, oltre a talk, performance a Magazzino, apertura del Research center.(07/08/2018-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07