Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 18 luglio 2018 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ITALIANI ALL'ESTERO - AUDIZIONE MIN.MOAVERO (ESTERI) - ON.BILLI(LEGA/ESTERO): "GOVERNO DEL BUON SENSO RICONOSCE EMIGRATI ITALIANI PRIMI AMBASCIATORI DELL'ITALIA NEL MONDO"

(2018-07-10)

“Finalmente si comincia a lavorare per proteggere gli interessi strategici nazionali” dichiara l’on.Simone Billi, unico eletto della coalizione di Centro Destra in Europa per la Lega Salvini Premier in merito all'intervento del Ministro Moavero Milanesi (Affari Esteri) oggi in audizione a Commissione Esteri riunite “quello che non ha fatto il precedente governo di Centro Sinistra”.

“Il Ministro degli Esteri Moavero ha riconosciuto l’importanza della Comunità Italiana all’estero menzionandola per ben due volte durante il suo discorso a commissioni riunite sulle linee programmatiche del Dicastero degli Esteri” precisa l’on.Billi “la prima volta sottolineando come gli Italiani all’estero siano un fattore importante nei rapporti dell’Italia con gli altri Paesi, mentre la seconda specificando che si tratta di una realtà significativa con oltre 4 milioni di italiani di cui circa 1,2 milioni di votanti attivi”.

“Inoltre il Ministro ha sottolineato l’importanza della cultura, delle scuole italiane all’estero, della memoria storica, gli interessi da proteggere degli Italiani residenti nel Regno Unito per la Brexit, le criticità della rete consolare ed anche le imprese italiane all’estero ed il Made in Italy da promuovere” aggiunge Billi “il Ministro ha inoltre anticipato che sarà ad Agosto in Belgio per commemorare le 262 vittime, in maggioranza Italiani, della tragedia delle miniere di Marcinelle”.
“Un discorso realistico e di estremo buon senso” conclude Billi “il Governo del Buonsenso riconosce gli emigrati italiani come i primi ambasciatori dell’Italia nel Mondo”.

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07