Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 22 giugno 2018 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - REGNO UNITO - ALL'ESTORICK DI LONDRA LA STORIA E LE IMMAGINI DI CAMPARI MARCHIO ITALIANO FAMOSO NEL MONDO

(2018-06-12)

  Dal diciannovesimo secolo, Campari ha espresso  con la sua pubblicità immagini fra le più emblematiche ed innovative create in Italia. In una mostra che si aprirà il 4 luglio (per chiudersi il 16 settembre)  la Collezione Estorick di arte italliana a Londra ripercorrerà  la storia del pionieristico approccio pubblicitario di Campari e del suo iconico aperitivo rosso rubino.
La mostra, grazie al contributo degli archivi Campari a Milano, presenterà  gli originali di manifesti della Belle Époque, indirizzerà lo sguardo sulle campagne pubblicitarie rivoluzionarie degli anni '20, culminando nell'eleganza dei disegni degli anni '60.

La mostra The Art of Campari celebra il ricco patrimonio dell'azienda  Campari in termini di creatività e design, mostrando un innovativo design pubblicitario ed un packaging all'altezza offrendo così un riconoscimento globale senza rivali per il marchio.

Fondato a Milano nel 1860 da Gaspare Campari (1828-1882), fu sotto Davide Campari (1867-1936) che l'azienda perseguì  un approccio più dinamico nel commercializzare i suoi prodotti, sfruttando la potenza del manifesto pubblicitario.
Mirando a creare un profilo di marca sofisticato, durante i primi anni del 1900 Campari ha collaborato con alcuni dei più famosi designer di manifesti del tempo: da Leonetto Cappiello a Marcello Dudovich ad Adolf Hohenstein e Marcello Nizzoli.
Inizialmente in sintonia con l'estetica dell'Art Nouveau, furono le campagne pioneristiche create dall'artista futurista Fortunato Depero dalla metà degli anni '20 in poi a rendere celebre il marchio Campari. Il marchio di fabbrica fu reso del tutto particolare e moderno grazie ai personaggi fantoccio, ai disegni audaci, arguti e geometrici di Depero

Il look di Campari, creò  un'identità visiva inconfondibile. I disegni di Depero furono utilizzati anche come base per la famosa bottiglia conica Campari Soda, lanciata nel 1932.
La convinzione di Depero che il manifesto pubblicitario sarebbe divenuto  "la pittura del futuro" continuò a riflettersi nelle commissioni postbelliche di Campari, che includevano l'eleganza ed i  disegni vivaci di figure disegnate da Franz Marangolo e Bruno Munari, incarnando lo spirito degli "Swinging Sixties".

La mostra presenterà poster e disegni di alcuni degli artisti più influenti che lavorarono per l'azienda, oltre agli schizzi originali di Depero, completati da oggetti tra cui casse, bicchieri, bottiglie, targhe e altri oggetti effimeri.

--------------------------------
La Collezione Estorick di Modern Italian Art è internazionalmente rinomata per il suo nucleo di Opere futuriste Comprende circa 120 dipinti, disegni, acquerelli, stampe e sculture di molti dei più importanti artisti italiani dell'epoca modernista.
----------------------------------
Il marchio Campari è un classico di design famoso in tutto il mondo. La ricetta per Campari, che è rimasta invariata, è nata a Novara nel 1860 ed è la base per alcuni dei  cocktail più famosi in tutto il mondo. Campari è uno spirito alcolico ottenuto dall'infusione di erbe amare, piante aromatiche e frutta in alcool e acqua.(12/06/2018-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07