Direttore responsabile Maria Ferrante − giovedì 18 ottobre 2018 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

CULTURA ITALIANA NEL MONDO ... LIBRI : "L'AMICA GENIALE" DI ELENA FERRANTE AL X° POSTO NELLA TOP TEN LIBRI PIU' VENDUTI IN GERMANIA. MA IN GERMANIA PIU' CHE IN ITALIA CALA NUMERO LETTORI

(2018-06-11)

  Se l'Italia ha visto una discesa del numero dei lettori passati dal 42,0% della popolazione dai 6 anni e più del 2015 al 40,5% nel 2016, con una conferma anche nell'anno successivo allorchè si è passati dai  23 milioni di persone ai 23.452 lettori di almeno un libro l'anno, anche la Germania sembra aver intrapreso un trend non proprio dissimile.  Lo dicono i dati rilevati in occasione della  Börsenverein des Deutschen Buchhandels mostra un mercato editoriale caratterizzata da diffusi segni negativi. Tutte le principali categorie hanno infatti registrato cali di vendite, a eccezione dei testi scolastici, sostanzialmente stabili rispetto al 2016 (+0,9%).

Il fatturato complessivo derivante dalla vendita di libri si è attestato a circa 9,13 miliardi di euro contro i 9,28 dell’anno precedente, con un calo dell’1,6%. Ma il dato che preoccupa di più è il calo progressivo del numero di acquirenti di libri che si registra dal 2013. Secondo un’indagine effettuata da GfK su un campione rappresentativo di persone di età superiore a 10 anni e che comprende anche il download di e-book e audiolibri, nel 2017 29,6 milioni di tedeschi hanno acquistato almeno un libro (il 44% della popolazione). Per osservare l’entità della contrazione, basta osservare che nel 2012 questo numero era pari a 36,9 milioni: il che vuol dire 7,3 milioni di persone in meno in soli cinque anni.

Dopo alcuni anni di ripetuti segni positivi, il settore e-book ha mostrato una sostanziale stabilità in termini di quota di mercato, rappresentando il 4,6% delle vendite complessive. Nel 2017 circa 3,5 milioni di tedeschi hanno acquistato almeno un e-book: il 5,2% circa della popolazione tedesca. Ma, complessivamente, sia per quanto riguarda i libri che per gli e-book, sono diminuite le persone che hanno acquistato almeno un titolo nel corso dell’anno. Tuttavia  è aumentato il numero di titoli acquistati per persona.

Tra i lettori, in media infatti sono stati acquistati 12,4 libri a testa – contro gli 11 libri del 2016 –  e 8,3 e-book per persona (+12,6% rispetto al 2017). Quest’ultima tendenza ha portato a un aumento del numero di copie di e-book vendute, ma a causa della riduzione del prezzo medio del 5,1% e della preferenza del pubblico verso titoli sempre più economici, il giro d’affari generato dal settore e-book è diminuito dell’1,4% rispetto al 2016.

La libreria fisica si conferma essere il principale canale di vendita, con una quota di mercato del 47,1%. Il fatturato generato dalle vendite in libreria nel 2017 è stato pari a 4,3 miliardi di euro, in calo del 2% rispetto al 2016. In crescita dell’1,5% le vendite negli store online, che rappresentano il 18,8% del totale.

Nessun autore tedesco ai primi tre posti della classifica dei libri più venduti del 2017: il best seller dell’anno è la versione tedesca di La storia delle api della scrittrice norvegese Maja Lunde, pubblicato in Italia da Marsilio. Al secondo posto l’immancabile Origin di Dan Brown, unico best seller globale dell’anno, presente nella Top3 in diversi Paesi, come l’Argentina, il Canada, i Paesi Bassi, gli Stati Uniti, la Svezia e l’Italia dove occupa il secondo gradino del podio. Al terzo posto un romanzo del 2007 dello scrittore statunitense John Strelecky, molto amato in Germania. Infine, al decimo posto della classifica è occupato dalla versione tedesca de L’amica geniale di Elena Ferrante, pubblicata in Germania nel 2016, che conferma l’enorme successo internazionale della Ferrante.(11/06/2018-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07