Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 18 febbraio 2018 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ITALIANI ALL'ESTERO - SOS VENEZUELA - L'IMPEGNO DELLA CARITAS COLOMBIANA : NEGLI ULTIMI 18 MESI 660.000 INGRESSI DAL VENEZUELA

(2018-02-09)

  Con l'obiettivo di affrontare con più risorse la crisi umanitaria che ha costretto molti venezuelani a cercare riparo il Colombia e molti colombiani a rientrare, la Conferenza Episcopale Colombiana ha lanciato, nel corso dell'Assemblea ordinaria, la tradizionale Campagna di solidarietà della Quaresima promossa dalla Caritas, che quest'anno raccoglierà fondi per i centri di assistenza ai venezuelani immigrati e ai colombiani rimpatriati. "  A sottolinearlo l'agenzia vaticana FIDES

Alimenti, medicine, cure mediche, strumenti di lavoro e materiali per la casa e per l'attività lavorativa, oltre ad un aiuto per trovare alloggio, sono le necessità più urgenti, ha spiegato durante la conferenza stampa di presentazione Mons. Victor Manuel Ochoa, Vescovo di Cúcuta, una delle diocesi maggiormente interessate.

“Gli esclusi e gli emarginati sono nostri fratelli... Condividi con gioia!” è lo slogan della campagna 2018, tratto da un'espressione di Papa Francesco.

Secondo dati ufficiali, negli ultimi 18 mesi, circa 660 mila venezuelani sono entrati in Colombia per stabilirvisi, senza contare quelli che continuano il loro viaggio verso Cile, Perù o Ecuador, i migranti giornalieri in cerca di beni di prima necessità e i colombiani che ritornano dopo essere emigrati. Tanti passano attraverso i 280 passaggi di frontiera clandestini.

“Non possiamo rimanere impassibili” ha affermato mons. Ochoa, che ha spiegato che nella diocesi funzionano un alloggio d'emergenza, un centro di assistenza ai migranti e 8 mense che distribuiscono 1.600 piatti caldi gratuiti al giorno, per il funzionamento dei quali ha elogiato il lavoro e la generosità di tanti laici.

“Chi arriva riceve subito una tazza di caffè e del pane, perchè viene da un viaggio di otto-dieci ore - ha spiegato -. I bambini e le donne incinte hanno la priorità. Nessuno di loro va via senza aver mangiato. Anche quando il cibo e gli alimenti sono finiti, ci si industria per ottenerne ancora”. Mons. Ochoa ha messo in evidenza che la campagna è anche un'occasione per dimostrare gratitudine ai venezuelani per la loro solidarietà negli anni in cui i colombiani erano immigrati nel loro Paese.

Nel corso del 2017, Caritas Colombia ha assistito circa 9.200 famiglie emigrate dal Venezuela, nelle diocesi di Cúcuta, Riohacha, Puerto Carreño, Arauca, Barranquilla, Ipiales e Bogotá, come ha spiegato il Segretario generale, mons. Héctor Fabio Henao.  (08/02/2018 FIDES/ITL_ITNE)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07