Direttore responsabile Maria Ferrante − giovedì 14 dicembre 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

IMPRESE ITALIANE NEL MONDO - FRIULI VENEZIA GIULIA FIRMA MEMORANDUM D'INTESA CON SHANGHAI MUNICIPAL COMMISSION OF COMMERCE

(2017-12-06)

"Il memorandum d'intesa tra Regione e Shanghai Municipal Commission of Commerce pone le basi istituzionali di un consolidamento delle relazioni economiche tra i nostri territori in quanto è, di fatto, il fondamento di un nuovo percorso in cui il Friuli Venezia Giulia vuole essere un interlocutore accreditato e rappresentare un punto di riferimento nelle relazioni tra Cina ed Europa".

Lo ha affermato la presidente della Regione, Debora Serracchiani, a margine dell'accordo siglato insieme alla vicedirettrice della Municipalità (Scofcom), Zhong Xiaomin. Il memorandum è stato siglato nel corso del Shanghai-Friuli Venezia Giulia Region Economic and Trade Cooperation Forum, organizzato in collaborazione con Unido, l'agenzia delle Nazioni Unite che promuove lo sviluppo industriale.

Serracchiani ha ringraziato per aver facilitato questo accordo il console generale di Shanghai, Stefano Beltrame, e ha ricordato che il risultato odierno è la naturale prosecuzione del partenariato fra Italia e Cina e rafforzerà i già ottimi rapporti tra i Paesi.

"La firma di oggi è solo l'inizio di una lunga strada che percorreremo insieme", ha commentato Sun Xinhua, presidente di InvestShanghai, l'agenzia governativa per lo sviluppo degli investimenti stranieri in Cina con cui Serracchiani aveva stretto lo scorso anno, a margine del Forum italocinese a Roma, accordi preliminari alla sigla del memorandum.

Serracchiani ha spiegato a una platea di un centinaio di imprenditori cinesi intervenuti per il forum che il Friuli Venezia Giulia si propone, insieme a InvestShanghai e Unido, come accreditato interlocutore per l'area di Shanghai e per tutta la Cina nello sviluppo di iniziative bilaterali congiunte che coinvolgano i rispettivi rappresentanti di settore.

"Il mio invito - ha affermato la presidente della Regione - è quello di poter programmare per le imprese cinesi presenti oggi visite mirate per fare conoscere da vicino le nostre realtà produttive e avviare progetti specifici per la creazione di reti d'impresa nei settori ritenuti di comune interesse".

Tra i segmenti produttivi catalizzatori di innovazione, su cui sono stati concentrati investimenti mirati in ricerca e sviluppo e che hanno potenzialità comuni con Shanghai, Serracchiani ha citato il sistema casa (presentato anche al Salone del Mobile di Shanghai dieci giorni fa), l'arredo-design, l'agroalimentare, le smarth health, le tecnologie marittime e la metalmeccanica, settore questo che registra il dato più elevato del rapporto commerciale in termini di esportazioni e importazioni da e verso e la Cina.

A illustrare nel dettaglio dati e potenzialità del sistema portuale regionale è stato il presidente dell'Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Orientale, Zeno D'Agostino.

La sua presentazione ha riscontrato l'interesse di molti partecipanti al forum, tra cui Wang Ying, direttore generale della China Pilot Free trade zone (Ftz) di Shanghai, e di Feng Guoming, vice general manager di Lingang Group, uno dei più importanti gruppi cinesi di costruzioni e investimenti in logistica.(06/12/2017-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07