Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 20 ottobre 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ITALIANI E ITALIANI ALL'ESTERO - BALCANI - SEN. DI BIAGIO( AP-CE): "UE FINANZIA PROGETTI SU POSIZIONI UNILATERALI CONFLITTO"

(2017-10-11)

  "Lo scenario geopolitico, storico, sociale e culturale entro il quale si è consumata una delle pagine più complesse e drammatiche della recente storia europea merita un approccio analitico molto più delicato ed accorto rispetto a quanto si sta assistendo con il progetto cofinanziato dalla Unione Europea che ha tra i partner l'Università serba di Kragujevac, avente l'obiettivo di analizzare le guerre nella ex jugoslavia, nell'ambito del quale nei prossimi giorni sono previsti alcuni seminari, presso l' Università di Roma La Sapienza, che offrono esclusivamente un approccio unilaterale alla lettura del tragico conflitto dei Balcani degli anni '90, un approccio tra l'altro disarmonico con quanto riconosciuto e conclamato dalla giustizia internazionale".Lo dichiara il senatore Aldo Di Biagio.

"Pur ritenendo che la ratio del progetto, nella sua completezza, sia lodevole, - spiega - offrendo spunti di approfondimento accademico su una pagina della storia europea su cui l'analisi è sempre auspicata, ritengo deprecabile che occasioni come questa possano diventare un cavallo di troia per veicolare messaggi di ispirazione nazionalista da parte di accademici serbi in un contesto solenne quale un'aula universitaria italiana, in assenza di contraddittorio e legittimando un immagine distorta e parziale degli eventi, partendo dal titolo dei seminari che "giocando" con termini quali "culturicidio" e "crimini contro il patrimonio mondiale" sembrano evocare ben altre argomentazioni che dovrebbero essere trattate con equilibrio, contraddittorio, e lucidità. E se si pensa che tutto questo avviene con i finanziamenti della UE qualche remora sorge spontanea".

Di Biagio conclude: "Sto indirizzando un'interrogazione ai ministri Fedeli e Alfano al fine di segnalare l'accaduto con l'auspicio che venga sollevata la questione in sede europea, anche per esorcizzare che il faticoso cammino di riconciliazione e stabilizzazione regionale, di cui l'UE è certamente fautore e mediatore, non venga rovinosamente compromesso da superficialità paradossalmente foraggiate dalla stessa UE".(11/10/2017-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07