Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 20 ottobre 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - GIORNATA DEL CONTEMPORANEO PROMOSSA DA AMACI IN ITALIA E NEL MONDO GRAZIE AGLI ISTITUTI ITALIANI DI CULTURA CHE PRESENTANO PROGRAMMI DIVERSIFICATI

(2017-10-10)

  Torna il 14 ottobre la Giornata del Contemporaneo, il grande evento annuale dedicato all’arte del nostro tempo, giunto quest'anno alla sua tredicesima edizione.
Presentata oggi al MIBACT, la Giornata del Contemporaneo e’ una iniziativa dell’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea (AMACI), un’associazione non profit nata nel 2003 per diffondere lo studio e la ricerca artistica contemporanea in Italia e all'estero che riunisce 24 tra i più importanti musei di arte contemporanea del nostro Paese.

Grazie ad AMACI e al sostegno della Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, sara' possibile anche quest’anno visitare gratuitamente i musei e le gallerie che aderiscono a questa associazione e partecipare ai tanti eventi, conferenze e laboratori organizzati per l’occasione.

Sempre piu’ importante l’apprezzamento da parte del pubblico verso questa iniziativa: i visitatori sono passati infatti dai 97.000 delle prime edizioni ai circa 230.000 delle ultime.

Diverse le novità di questa edizione che propone un programma sempre piu’ricco e vanta nuove collaborazioni come quella con gli Istituti di Cultura Italiana nel mondo.

"L’iniziativa diventa sempre piu’ ampia sia in termini di pubblico che per offerta culturale. Ai 24 musei si aggiungono alcuni Istituti Italiani di Cultura tra cui quelli di Pechino, Los Angeles, Londra e Berlino. Questo conferma l’importanza del lavoro che svolge AMACI in Italia e nel mondo," ha dichiarato Federica Galloni, Direttore Generale, Direzione generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

“Questo anno e’ venuto alla luce anche il primo step di un progetto ambizioso: il censimento delle collezioni dei musei aderenti ad AMACI che ha portato alla creazione dell'archivio on line RAAM, Ricerca Archivio AMACI Musei, finalizzato a far conoscere la consistenza e la qualità del patrimonio pubblico di arte contemporanea, dal 1966 a oggi. Grazie a questo progetto sono state schedate 9.719 opere, su piu’ di 13.000 censite, firmate da 3.301 artisti. Abbiamo svolto questo lavoro perche’ mancava in Italia uno strumento di conoscenza delle opere contemporanee, uno strumento importante per i prestiti e per gli studiosi che il prossimo anno sara’ completato e poi messo a regime. E grazie ad un accordo con la SIAE, siamo riusciti a pubblicare le immagini pagando una cifra forfettaria di 5.000 euro,” ha precisato Federica Galloni sottolineando che l’archivio, consultabile gratuitamente sul sito www.archivioraam.org, e’ il risultato della convenzione stipulata due anni fa tra l’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani e la Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del MiBACT. Un progetto realizzato grazie allo stanziamento di 25.000 euro del MIBACT ad AMACI.

Dopo avere sottolineato l’ importante e fruttuosa collaborazione con il MIBACT a cui si debbono i progetti con le scuole specialmente in periferia e l’istituzione dell’Italian Council per la promozione degli artisti italiani, Gianfranco Maraniello, Presidente di AMACI, si e’ soffermato sulla finalita' della Giornata definendola "una grande festa che mette tutti insieme all’insegna dei linguaggi e delle pratiche operative che interpretano e cercano di comprendere la nostra epoca."
Maraniello ha anche annunciato che i primi di novembre si svolgera’ a Torino un grande convegno sui musei nell’era digitale.

Da segnalare anche la presenza dell’artista Liliana Moro, autrice dell'immagine guida della Tredicesima Giornata del Contemporaneo dal titolo ''Pane quotidiano'': una scritta semplice, realizzata con timbri tipografici su fondo bianco, che porta l' attenzione sull’alimento base di tutti i giorni. Un lavoro che fa leva sul parallelo tra pane e cultura con la speranza che la cultura diventi pane quotidiano per tutti, partendo dalla formazione.

Presente alla conferenza anche Angelo Piero Cappello, Responsabile della Collezione Farnesina del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, che ha annunciato sia l'apertura al pubblico in occasione della Giornata del Contemporaneo della Collezione Farnesina, in comodato presso il Ministero degli Affari Esteri, che la partecipazione di alcuni Istituti Italiani di Cultura alla Giornata.
"Abbiamo coinvolto la Collezione Farnesina in questa avventura. E’ un socio minoritario ma convinto. Da alcuni anni crediamo che l’aspetto cultura sia uno strumento fondamentale per la promozione del Sistema paese nel mondo. Molti ci riconoscono in un’accezione culturale legata soprattutto al passato e proprio per questo il MAE da qualche anno si e’ impegnata a sostenere la produzione contemporanea. La novità di questo anno e’ l'internazionalizzazione della Giornata del Contemporaneo con l'obiettivo di promuovere il sistema italiano dell'arte contemporanea all'estero. Per rendere piu’ organica la collaborazione con AMACI, abbiamo firmato dunque un protocollo d'intesa grazie al quale nella Giornata saranno coinvolti anche gli Istituti Italiani di Cultura. Quest’anno vi parteciperanno solo alcuni dei piu’ importanti ma dal prossimo anno tutta la rete celebrera’ questa Giornata,” ha affermato Cappello.

Diverse le iniziative in programma presso gli Istituti di Cultura italiana nel mondo in occasione della Giornata del Contemporaneo.

Da segnalare a Berlino la mostra fotografica dedicata ai luoghi dove si svolge il celebre romanzo ‘L’amica geniale’ di Elena Ferrante. Una serie di immagini di Ottavio Sellitti che ci portano alla scoperta del rione Luzzati a Napoli. Un quartiere molto popolare, e allora anche decisamente popoloso, che oggi è in parte disabitato, tanto che in una certa misura è ancora possibile ritrovare quell’atmosfera sospesa descritta nel romanzo.

A Buenos Aires, un omaggio invece a Lucio Fontana con una selezione delle principali opere del maestro provenienti dalle collezioni pubbliche argentine delle città di Cordoba, Santa Fe, Rosario, La Plata e Buenos Aires.

Al Cairo, un focus sulla residenza nella capitale egiziana di quattro artisti, Stefania Fabrizi, Giancarlo Limoni, Marco Colazzo, Raffaele Fiorella. Un progetto di valorizzazione dei mestieri tradizionali del Cairo, sulla scia dei progetti UNESCO e dell'Unione Europea.

A Londra, in programma 'Ties - Legami II: Pietro Consagra & Marine Hugonnier' istallazioni dell'artista italiano in dialogo con le nuove opere dell'artista francese.

In occasione di "2017: Anno del Messico a Los Angeles" e in anticipazione della 17a Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, l'Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles ospita invece una selezione di disegni originali dell'illustratore Andrea Ferraris, tratti dal suo romanzo grafico più recente, “Churubusco”, un libro che racconta la storia di Rizzo, un immigrato italiano che finisce per disertare l'esercito degli Stati Uniti durante la guerra contro il Messico del 1847, per combattere a fianco dei messicani.

A Pechino, in programma un Corso di aggiornamento per docenti cinesi di lingua italiana presso l'Università degli Studi Internazionali di Tianjin, dal 13 al 15 ottobre, a cura dei Prof. Andrea Scibetta e Prof. Matteo La Grassa dell'Università per Stranieri di Siena.

A Tirana, infine, le foto di Franco Fontana presso il Museo Storico Nazionale di Tirana.
Organizzata in collaborazione con il Centro di ricerca e archiviazione della fotografia del Friuli Venezia Giulia (CRAF), il Museo Storico Nazionale e il Ministero della Cultura albanese, la mostra  presenta una selezione di immagini sul paesaggio italiano realizzate dagli anni ‘60 alla fine del
XX secolo provenienti dalla collezione del Centro Regionale di Fotografia del Friuli Venezia Giulia.

I Musei italiani associati ad AMACI sono il Castel Sant'Elmo, Polo museale della Campania (Napoli); il Castello di Rivoli Museo d'Arte Contemporanea (Rivoli - Torino); il Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci, Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana, Prato;
la Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee – Madre · museo d’arte contemporanea Donnaregina, Napoli; Fondazione Musei Civici di Venezia – Ca’ Pesaro; la Fondazione Mussino - Museo di arte moderna e contemporanea, Bolzano; la Fondazione Torino Musei – GAM –Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino; la Galleria civica di Modena; la Galleria d'Arte Moderna Achille Forti, Verona; GAMeC - Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo; Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, Roma; l'ICG - Istituto Centrale per la Grafica, Roma; Istituzione Bologna Musei | MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna; Kunst Meran / Merano Arte; Fondazione Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Silvio Zanella (Gallarate –Varese); MAN_Museo d’Arte Provincia di Nuoro; Mart - Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto; MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Roma; Museo del Novecento, Milano; Museo Marino Marini a Firenze; MUSMA-Museo della Scultura Contemporanea Matera; PAC Padiglione d'Arte Contemporanea, Milano; Palazzo Fabroni - Arti Visive Contemporanee, Comune di Pistoia; Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali MACRO–Museo d'Arte Contemporanea Roma.

Registrazioni e programma completo delle iniziative sul sito www.amaci.org (10/10/2017-Letizia Guadagno-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07