Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 25 marzo 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - ITALIANI IN SVIZZERA - SINDACATO ELVETICO UNIA ORGANIZZA "GIORNATA" SU PROBLEMI DIGITALIZZAZIONE

(2017-03-17)

  Circa 130 membri del comitato del personale provenienti da tutti i rami del settore industriale hanno partecipato ad una giornata di formazione organizzata da Unia sul tema della digitalizzazione. Il sindacato chiede un quadro politico per il processo di digitalizzazione, in modo che lo sviluppo tecnologico sia  a beneficio degli individui, invece di essere un fattore di esclusione.

La digitalizzazione non solo sconvolge il mondo del lavoro, ma anche la società, in particolare in Svizzera, dove l'industria ha una lunga tradizione. Da qui l'importanza per i lavoratori dipendenti e dei loro sindacati per comprendere i fondamenti ed i motori di "quarta rivoluzione industriale" e di analizzare gli effetti sulla catena di creazione di valore e le condizioni di lavoro. Da lì, si formulerà posizioni dell'Unione di fronte alla politica e alle parti sociali. Unia ha invitato per questo il personale settore industriale comitati scopo a una giornata di formazione.
"La digitalizzazione dell'economia e della società può essere inquadrata. Essa deve infatti trarre beneficio individui. Ma ciò presuppone una volontà comune degli attori politici, parti sociali e lo Stato ", ha detto Manuel Wyss, capo della Unia nell'industria MEM. Unia ha ricordato che la digitalizzazione non deve comportare lo smantellamento delle condizioni di

La digitalizzazione deve servire gli individuilavoro e dei diritti dei salariati. L'Unione ha ribadito il suo appello al Consiglio federale e l'amministrazione, per l'istituzione di un programma di politica industriale verso la digitalizzazione. Unia ha delineato nel 2016 nel suo " Manifesto per la Svizzera industriale ." Inoltre, è fondamentale per mettere le questioni connesse alla digitalizzazione nel contesto sociale, completando la legislazione federale per l'iscrizione dei diritti fondamentali digitali.

Bruno Rüttimann, ingegnere e docente presso l'ETH sollevato che la digitalizzazione cambia il processo di produzione. La forza lavoro non scomparirà più a lungo, dal momento che gli esseri umani supera la macchina in termini di creatività. Ruedi Noser, consulenza PLR Uniti e il presidente ICTswitzerland, chiede che gli investimenti in condizioni di ricerca e di buon quadro per consentire sviluppi tecnologici. Ursina Jud Huwiler, responsabile del settore analisi del mercato del lavoro e la politica sociale presso la Segreteria di Stato dell'economia (SECO), cresciuto come un miglioramento salariati qualifiche sarà la sfida centrale suoi prossimi anni.

Gli sconvolgimenti del posto di lavoro colpiscono tutti
Altri es intervengono indirizzate le varie conseguenze della digitalizzazione sul mondo del lavoro, al di là dei confini di filiale. E 'stato Pascal Bassu, rappresentazione membro del personale di Swisscom, Manfred Haller, membro della Giunta FFS Operating, Sergio Rossi, professore di economia e Andreas Valda, corrispondente del Tages Anzeiger nel Palazzo Federale. Dal punto di vista sindacale, i relatori sono stati Manuel Wyss (Unia), Luca Cirigliano, segretaria unione a ASU e Giorgio Pardin .(17/04/2015-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07